Drenthe e Van Rhijin il vecchio e il nuovo nome per la fascia

Dopo gli esperimenti Taiwo, Didac Vilà e Mesbah il Milan sta pensando ad un acquisto mirato sulla fascia. I due nomi sul taccuino della dirigenza rossonera sono quello di Royston Drenthe e quello di Ricardo Van Rhijn, entrambi olandesi. Il nome più famoso è quello di Drenthe, attualmente svincolato e quindi più accessibile, terzino sinistro naturale e ex giocatore del Rotterdam e del Real Madrid.

Il nome di Drenthe circola da molto tempo in via Turati ma non si è mai concretizzato nulla. Ricardo Van Rhijn è il nuovo che avanza, terzino e centrale dell’Ajax è già entrato nel giro della nazionale olandese. Van Rhijn gioca prevalentemente sulla fascia destra ma si può adattare anche sulla sinistra, dove il Milan ha davvero bisogno. Ricardo è una delle sorprese dei campioni dell’Eredivisie e la sua valutazione è ancora bassa ma è destinata a crescere esponenzialmente.

Il progetto di ringiovanimento rossonero sembra ripartire dall’Olanda, oltre a Drenthe e Van Rhijn circola anche il nome di Kevin Strootman. Il problema terzino sinistro è da risolvere al più presto, per ora viene adattato De Sciglio ma farlo giocare su quella fascia è uno spreco visto quanto può spingere sulla parte destra del campo. Un vero terzino potrebbe aprire il campo e dare a Pazzini i cross che merita, a gennaio qualcosa si muoverà e tutti gli indizi fanno pensare a un movimento Orange.

E proprio sulla questione, Antonio Salerno, l’agente italiano di Drenthe, ha ammesso a alfredopedulla.globalist.it: L’interesse del Milan è concreto, ma non ci sono solo loro su di lui perché il giocatore è svincolato e sarebbe un affare per tutti”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy