Maxi-delega a Barbara, ma Galliani resta al timone dell’area sportiva

Silvio riparte da Barbara. Dopo aver messo a tacere le voci su possibili epurazioni in casa Milan, il Cavaliere sta prendendo in mano la situazione della società per definirne nuovi assetti e bilanciarne i poteri all’interno.

Sulla cresta dell’onda, naturalmente, c’è la primogenita Barbara Berlusconi, alla quale l’ex premier vorrebbe affidare deleghe sempre più pesanti all’interno del Consiglio d’Amministrazione di via Turati. Lady B. sta studiando al fianco di Adriano Galliani per prendere in mano al più presto alcuni comparti strategici. Il padre, secondo La Stampa, vorrebbe che la sua “pupilla” riuscisse ad occuparsi del commerciale e del marketing, supervisionando tutti i nuovi progetti, a partire dalla questione relativa allo stadio Meazza o ad un futuro impianto di proprietà.

Il rimescolamento delle deleghe dovrà essere graduale e, soprattutto, indolore. Nel senso che mai come ora Berlusconi, già alle prese con gli intricati mosaici della politica, vuole evitare faide o lotte intestine in salsa rossonera. In tutto il gran parlare degli ultimi giorni resta la certezza che Galliani continuerà a tenere il timone dell’area tecnico-sportiva con il compito di proseguire sulla strada del pareggio dei conti e del rilancio della squadra, a partire dalla valorizzazione dei giovani.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy