SM RELIVE – Simone Andrea Ganz in videochat su Sky: “Ammiro Pato e invidio la Juve. Futuro all’Inter? La fede è la fede, ma…”

Simone Andrea Ganz e il Milan: un rapporto cominciato nel 2008, ispirato da papà Maurizio e guadagnato con impegno e sacrificio dal figlio.

Ganz junior, oggi nella rosa della Primavera, debuttando in Champions League con la Prima Squadra a 18 anni e 40 giorni (adesso ne ha 19), ha già stabilito un record personale come il terzo giocatore più giovane ad aver esordito nel grande palcoscenico rossonero che conta.

Dalle 13.15 sarà ospite nella videochat di Sky con Paolo Ghisoni e Fayna, RILEGGI LA DIRETTA

LE PAROLE DI GANZ IN PILLOLE

“Penso che Tallò, Comi, Longo e Jemmel siano i giovani più interessanti a livello di Primavera”.

“Carmona? E’ un giocatore molto tecnico, mi trovo bene con lui”.

“Mi ispiro ad Ibrahimovic, ma penso che i giocatori più forti al mondo siano Messi e Cristiano Ronaldo. Nel Milan attuale il calciatore che prefeirsco è Pato: un fenomeno”.

“Sogno di giocare a San Siro con la maglia del Milan”.

“Chi vince il campionato Primavera quest’anno? Milan!”.

“La formazione di domani contro il Padova? Giocheremo con il 4-3-3”.

“La Next Generation mi farebbe piacere giocarla, anche se non può essere considerata la Champions League dei giovani perché vieni invitato e non tiene conto del merito”.

“La squadra che più mi ha impressionato dal punto di vista giovanile sono stati gli Allievi dell’Ajax, una squadra già pronta per il calcio che conta”.

“Si usa troppo spesso il termine ‘mercenario’, bisogna sempre valutare il contesto in cui si fanno le scelte nel mondo del calcio”.

“Il gol piùbello che ho fatto è stato contro l’Udinese in rovesciata”.

“Sono favorevole ad un campionato delle riserve, ci sarebbe più spazio per crescere”.

“Insigne e Immobile stanno facendo davvero bene, sono un valore aggiunto per l’Under 21”.

“Ci manca un po’ di esperienza nella squadra di mister Dolcetti, una vittoria domani ci darebbe fiducia”.

“Destro? Non penso sia un flop, lo ritengo un grande giocatore”.

“Juventus-Napoli? Preferisco la Juve perché non molla niente”.

“All’estero tifo Barcellona perché rappresenta il calcio moderno, mi piace anche il Manchester City”.

“Papà Maurizio da piccolo lo seguivo dalla tribuna dello stadio, adesso mi dà degli utili consigli ma senza frenesia”.

“Purtroppo quando gioco contro l’Inter non riesco mai ad esprimermi al meglio, non conosco il motivo ma non credo sia un blocco psicologico”.

“Il mio partner d’attacco preferito è Milito, ma anche El Shaarawy non sarebbe male”.

“Non mi aspettavo che Florenzi facesse così bene”.

“La Serie B sarebbe ottima per farmi le ‘ossa’“.

“Con il cognome che porto ho tante pressioni e responsabilità, ma ho sempre cercato di farmi conoscere come Simone Andrea”.

“In Serie A negli ultimi anni le piccole si sono rinforzate e hanno equilibrato sempre di più il campionato”.

“Futuro all’Inter? La fede è la fede, ma è anche un lavoro. Valuterò la possibilità nel caso, ma vorrei rimanere sempre qui”.

“De Sciglio è veramente bravo, soprattutto ha delle grosse qualità fisice e di spinta. Da terzino destro però rende il doppio che a sinistra”.

“In futuro scommetterei su Innocenti, può davvero diventare forte. Così come Rodrigo Ely”.

“Fidanzato? Sì, da 3 mesi e mezzo”.

“La Juventus è la squadre che in Italia gioca meglio”.

“Berlusconi? Ho avuto il piacere di conoscerlo personalmente”.

“Al momento mi sto adattando perché gioco ala in attacco che non è il mio vero ruolo. Ma per giocare si fa di tutto”.

“Mastour? Impressionante, ho visto il video, ma deve ancora crescere tanto”.

“Niang? Non ci ho mai giocato insieme, ma  dicono che si impegna. Non è facile giocare fisso nel Milan”.

“Fossi in Prandelli ai Mondiali di Brasile 2014 porterei sicuramente Destro. Parlando di ragazzi inferiori al ’93, invece, dico Verre”.

E’ terminata la videochat di Simone Andrea Ganz su Sky.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy