Yepes, quando l’età non si sente

Mario Yepes il 13 gennaio compirà 37 anni ma le sue prestazioni non sono d’accordo con la sua carta d’identità. Nonostante sia al Milan solo dal 2010 è uno dei pilastri dello spogliatoio ed è considerato come uno dei senatori. La sua presenza in difesa da fiducia a tutto il reparto, Mexes non ha commesso gravi errori, Mario è il vero leader.

Anche se in rosa ci siano giocatori più giovani come Zapata e Acerbi, Allegri ha deciso di puntare sull’esperto colombiano che, evidentemente, gli da più certezze dei due nuovi acquisti. Contro l’Inter ha dimostrato di poter contenere Milito, Cassano e Coutinho. Yepes non è solo un maestro della fase difensiva, lo è anche nella fase offensiva cercando di svegliare la squadra con le sue avanzate.

Il numero 76 ha ancora molto da insegnare ai suoi colleghi, chiaro Thiago Silva è un’altro livello ma Yepes si sta dimostrando affidabile. Naturalmente non sarà in grado di disputare una partita ogni 3 giorni, ma quando è disponibile fa sempre il suo. In questo momento Mario Yepes è il miglior centrale della squadra rossonera e lo sta dimostrando in ogni occasione.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy