Allegri: “Abbiamo le qualità per una classifica diversa. Monto? Fuori perché era stanco”

Milan all’ultimo respiro, Allegri nel secondo tempo si gioca tutte, o quasi, le carte davanti. Ai microfoni di Sky il tecnico rossonero ammette: “Il Napoli poteva chiudere la partita, dopo essere andati due volte in vantaggio su errori nostri però abbiamo creato tanto, anche all’ultimo minuto”. Qualche rimpianto però resta: “Credo che l’ultima palla di Nocerino poteva essere giocata con più lucidità, era stanco”.

In generale: “Nonostante tutto i ragazzi hanno fatto una buona partita, tenendo una buona intensità“. Su Montolivo e De Jong “Hanno fatto una buona partita. Ho tolto Monto perché era stanto, l’olandese ha capito il ruolo oggi“. Promosso anche Boa: “Boateng ha forza, fisicità per fare prestazioni buone come questa”. “Perché Niang invece di Pato?Un segnale perchè in quel momento avevamo le carte in regola per vincere la partita. Niang poteva entrare meglio di Pato, per quello l’ho messo. Ha 17 anni, va gestito nel migliore dei modi”. Su El Shaarawy:El Shaarawy è cresciuto tanto, deve crescere ancora“.

Sugli errori in fase difensiva: “Sugli errori serve rivederli per migliorarsi, ma Acerbi e Mexes hanno fatto una buona partita. Dobbiamo stare più attenti su falli laterali, sui calci d’angolo”. Ammette poi di aver parlato di Serie B per motivare i giocatori: “Parlando con la squadra, siccome la paura ogni tanto fa novanta, una frase del genere in un momento del genere può fare bene“.

Chisura poi in postivo: “Questa squadra ha la qualità per una classifica diversa, ma con un atteggiamento diverso. La classifica è deficitaria ma bisogna passarci”.

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy