Allegri: “Centrato il primo obiettivo della stagione, ora con la Juve daremo il 150%”

Il Milan mette la testa fuori dal buio degli ultimi mesi. Il primo concreto segnale di guarigione è arrivato stasera, col passaggio agli ottavi di finale ottenuto a seguito di una grande prestazione. Queste le impressioni di Massimiliano Allegri ai microfoni di SkySport: “Non è una partita della svolta, abbiamo centrato il primo obiettivo della stagione ossia il passaggio agli ottavi. E’ un bel premio per i ragazzi, che lo meritavano. La partita non è stata facile, abbiamo sbagliato qualche misura dei passaggi, siamo stati imprecisi più volte. Poi sul 2-0 abbiamo smesso di giocare e loro hanno riaperto la partita. Abbiamo avuto troppa fretta nel verticalizzare, come conquistavamo palla o la giocavamo velocemente o non riuscivamo a uscire. E’ un ulteriore passaggio che la squadra deve fare. Deve acquistare sicurezza e consapevolezza della propria qualità, che deve vedersi ancor di più quando si è 11 contro 10″.

Sul modulo: “Quando i ragazzi mettono questo atteggiamento in campo, il modulo ha poca importanza. La squadra ha dimostrato che bisogna crescere tanto soprattutto in campo europeo”.

Sul gol di Mexes: “Mi aspettavo che la palla uscisse fuori. Ha fatto un gran gol e una buona prestazione. Ora aspettiamo di capire cos’ha al ginocchio”.

“Cosa ho detto ai ragazzi nell’intervallo? Nel primo tempo avevamo molta fretta, ho detto solo di avere più calma e lucidità”

Sulla Juventus, prossima avversaria in campionato: “La Juventus è molto forte, ogni giocatore è cresciuto in maniera disarmante dall’anno scorso. Hanno integrato bene la rosa, hanno un’enorme sicurezza di se stessi. Dobbiamo dare il 150% contro di loro”. 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy