Allegri sceglie la carta Boateng

Boateng ultima chiamata, o poco ci manca. Come affermato dallo stesso Allegri ieri in conferenza stampa questo pomeriggio contro la Fiorentina ci sono diverse possibilità di vedere l’ex numero 27 in campo dal 1′ minuto, per la prima volta dopo il passaggio in infermeria. Ruolo e interpretazione da decidersi.

Occasione comunque da sfruttare per il ghanese che, oltre ad aver cambiato numero di maglia, sembra aver perso lo smalto dei tempi migliori. “È ancora lontano della forma fisica ideale” ha rivelato, sempre ieri, Allegri. Ma il fatto che, nonostante questo, l’allenatore rossonero lo voglia buttare nella mischia fa trasparire la necessità, evidente, di ritrovare quel giocatore che aveva incantato nell’anno dello scudetto.

Per lui il bilancio stagionale è in rosso: 0 assist, 0 gol e tanta superficialità. Spesso la giocata spettacolare ha colpevolmente lasciato il posto a quella più semplice ed efficace. Un problema forse di testa (umiltà perduta?) forse di gambe (condizione da rivedere?) forse ancora di ruolo (ala? trequartista?).

La certezza sta nel fatto che quello visto fin ora non è quel Boateng che al Milan serve disperatamente.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy