Ancora guai per la Trivela: Quaresma arrestato a Lisbona

L’ex giocatore dell’Inter Ricardo Quaresma è stato arrestato a Lisbona per aver aggredito un poliziotto. È successo nei pressi del tribunale della capitale portoghese, dove l’ex nerazzurro si trovava per testimoniare, come parte lesa, in un processo per furto.

Poco dopo essere arrivato, Quaresma ha saputo che sua madre era stata derubata nei pressi del tribunale, dove si stava recando per assistere al processo, da una zingara che era riuscita a portarle via l’orologio. Il calciatore, attualmente in forza al Besiktas, si trovava nella sala delle udienze ma, dopo essersi tolto la cravatta, è corso in strada per cercare di inseguire la rom, in difesa della quale, viste le intenzioni bellicose di Quaresma e di alcuni suoi familiari, è intervenuto un poliziotto, che per questo è stato aggredito, e anche colpito, dal calciatore portoghese.

Poco dopo il calciatore è stato arrestato per “aggressione ad un rappresentante delle forze dell’ordine” e ora rischia lui di finire sotto processo come imputato.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy