Berlusconi da Giannino: “Il rigore? Vincere così è più bello. Ho visto finalmente giocatori ‘da Milan’. Sneijder non verrà, Cassano…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

È un Silvio Berlusconi entusiasta quello che si è intrattenuto per oltre venti minuti con le testate giornalistiche presenti al ristorante “Giannino” di Milano, tra cui SpazioMilan.it, al termine di una serata da ricordare. Alla presenza dell’ad Adriano Galliani, di Massimiliano Allegri, ma anche di Marco Van Basten e di numerosi vip, l’ex Premier ha dato subito la sua interpretazione della vittoria: “Vincere con un rigore così è ancor più bello“.

Elogi anche all’esordio da capitano di Riccardo Montolivo: “La scelta della fascia è stata condivisa da tutti“. Segno che anche i più “ribelli” hanno accettato il diktat. Su Van Basten e il Milan di Sacchi: “Con lui ci commuoviamo sempre per ricordare le gioie del passato. Nella storia del calcio ci sono state tre squadre che hanno segnato questa storia. Uno è l’Ajax di Crujiff, uno è il Milan degli olandesi e l’ultimo è il Barcellona. Tutti vorrebbero giocare come loro e anche Allegri lo sa benissimo“.

Tornando al presente: “La Juventus ha un gioco molto forte, Conte è straordinario in questo. Abbiamo rinunciato a quel che prossimamente sarà lo schema che speriamo di mettere in campo con successo, con Bojan, El Shaarawy e uno tra Pato e Robinho. Penso che per la prima volta i giocatori hanno avuto la consapevolezza di essere giocatori da Milan. Credo di averli sensibilizzati a riguardo“.

Su Pato: “Non mi sono mai pentito di non aver ceduto Pato, personalmente non mi è mai piaciuto Tevez e poi noi vorremmo fare una squadra di giovani, per iniziare un nuovo ciclo“. Chiusura sul mercato, passato e presente: “Sneijder? Non c’e’ nessuna ipotesi Milan. Cassano? Era lui che non voleva stare con noi“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook