Sei qui: Home » News » Ely medita il ritorno: “Sarei felicissimo, la Serie A non mi fa paura”

Ely medita il ritorno: “Sarei felicissimo, la Serie A non mi fa paura”

Nella Reggina di Davide Dionigi è già un punto fermo. Rodrigo Ely, difensore centrale del Milan prestato l’estate scorsa ai calabresi, sta già meditando sul suo futuro in rossonero. Domani il roccioso giocatore compirà 19 anni e per festeggiarli ha voluto lanciare messaggi d’amore alla sua società d’origine.

Sarei felicissimo e cercherei di ripagare la fiducia del Milan che mi ha fatto crescere calcisticamente – ha rivelato in un’intervista a Calciomercato.com -. Se sarà davvero così lavorerò sodo e cercherò di dare il mio contributo. Ripeto quanto detto precedentemente, io non guardo la carta d’identità sono consapevole delle mie qualità e per questa ragione mi sento pronto“. Un tipo tosto, Ely, che non fa mistero delle sue ambizioni: L’obiettivo di ogni calciatore è quello di raggiungere la serie A. Nonostante io sia molto giovane non avrei paura a fare questo salto così importante. Per me l’età non è determinante anche se poi starà a me dimostrare di meritarla“.

LEGGI ANCHE:  Verso Empoli-Milan, esordio dal primo minuto sulla sinistra!

Poi qualche battuta sul paragone con Thiago Silva: “Per quanto riguarda il paragone direi che è un po’ presto, mi auguro di fare la sua carriera se non di più. Ho imparato molto da lui ma anche dagli altri calciatori del Milan. Magari io chiedevo consiglio sul come comportarmi in determinate azioni di gioco e loro erano sempre disponibili“.

Infine qualche riflessione sul momento difficile del Milan (“Saprà tirarsi fuori e tornerà in alto come gli compete”) e sui suoi allenatori (“Dolcetti è stato importantissimo nella scorsa stagione così come lo è Dionigi adesso. Vorrei spendere una parola di elogio anche per Allegri, che ogni volta che mi allenavo con la prima squadra mi ha aiutato tanto e per questo lo ringrazio“).