SM RELIVE - Allegri: "Rinforzi a gennaio? Vedremo. Su Guardiola non posso dire nulla..."

SM RELIVE – Allegri: “Rinforzi a gennaio? Vedremo. Su Guardiola non posso dire nulla…”


E’ la vigilia della super sfida tra Milan e Juventus, nel giorno bis di Silvio Berlusconi a Milanello. Dopo quelle del patron rossonero, arriveranno a breve anche le parole di Massimiliano Allegri, che terrà la solita conferenza pre-gara nella sala stampa del centro sportivo milanista.

Queste le dichiarazioni del mister rilasciate ai microfoni di Milan Channel: “E’ stata una giornata importante, perché siamo alla vigilia di una gara importante, che dovremo giocare con grande attenzione voglia di fare, con la consapevolezza di avere di fronte una squadra fortissima. Un risultato positivo ci farebbe vedere le cose in maniera diversa, per questo dobbiamo fare cento minuti di grande intensità. La squadra sta bene, ha un buon morale, grazie al passaggio agli ottavi di Champions. Ora pensiamo al campionato per cercare di risalire la classifica. La Juve ha una grande forza fisica, ottime individualità, ha qualità importanti e viene da una grande partita contro il Chelsea. Dobbiamo essere consapevoli di affrontare la squadra più forte del campionato. Dobbiamo fare una bella partita dal punto di vista tecnico e di attenzione. Il Presidente è molto vicino alla squadra in questo periodo, e questo per noi è importante”.

LA CONFERENZA IN PILLOLE

– Sugli infortunati: “Ambrosini ha corso, sta meglio, Abate credo che nel giro di una settimana sarà a disposizione. Per Bonera ci vuole un pò più di tempo”.

– Ancora su Pato: “Lo sa che è un giocatore importante, e che deve avere pazienza per tornare quello di prima”.

– Sulla questione arbitri: “L’arbitro di domani è uno dei migliori che abbiamo in Italia, e spero si confermi tale senza nessuna problematica. Bisogna lasciarli tranquilli, abbiamo una buona classe arbitrale”.

– Pazzini o Bojan: “Devo ancora decidere, potrebbero giocare tutti e due o anche nessuno dei due”.

– Sul mercato e la possibilità di rinforzare la squadra: “Abbiamo ancora un mese per decidere, ci sarebbe anche da sfoltire la rosa e decideremo cosa decidere con la società”.

– Ancora sulla formazione: “A sinistra gioca Constant”. 

– Sulla difesa: “Abbiamo trovato una stabilità? Non lo so, a volte capita di dover cambiare, a seconda dei risultati e della condizione dei giocatori. Ho cinque difensori centrali che mi danno tutti affidabilità”. 

– Milan- Juve partita della svolta? “Credo possa essere utile per il morale, per superare quello che di negativo è stato fino ad oggi. Dobbiamo fare sicuramente una grande partita”.

– Sulla qualificazione agli ottavi: “Sono contento di quello che hanno fatto i ragazzi. Lo abbiamo meritato ed era un obiettivo importante della società. Ora anche la Coppa Italia diventerà un obiettivo importante. Bisogna far crescere i giovani, e fare risultati”.

– Sul centrocampo: “De Jong giocherà sicuramente, devo scegliere il terzo”.

– Su Montolivo: “Montolivo credo che faccia il regista del Milan, poi che parta da centro destra o direttamente in mezzo cambia poco. E’ il giocatore di centrocampo più talentuoso che abbiamo”.

– Sull’assenza di Conte: “Di certo non li ha penalizzati, hanno fatto più punti dell’anno scorso, sono agli ottavi di Champions. Credo sia più una sofferenza per lui non essere in panchina e uno stimolo in più per i ragazzi. Sta facendo un ottimo lavoro”. 

– Sui convocati: “Stanno tutti bene, tutti arruolabili”.

– Su Guardiola: “Innanzitutto non sono problemi che mi riguardano, ora ci sono io sulla panchina del Milan. Di certo non posso decidere chi sarà l’allenatore del Milan. Confermo che ne abbiamo parlato? Non sono cose che devo dire, non posso rivelare cosa ci diciamo. Il mio destino non lo decido io. Sono un allenatore e posso solo decidere la formazione”. 

– Un pensiero all’ultima sfida tra Milan e Juve: “Del gol di Muntari se n’è parlato molto l’anno scorso, e in tutto il mondo. Credo che sia una di quelle cose che racconterò ai miei nipoti”.

– Atteggiamento spregiudicato per battere la Juve? “L’Inter ha battuto la Juve quando ha tolto una punta e ha messo un centrocampista. Le partite sono equilibrate, durano cento minuti, e non basta mettere sei attaccanti per vincere”.

– Su Pirlo: “E’ il fulcro del gioco della Juve, non l’abbiamo marcato a uomo l’anno scorso e non lo faremo quest’anno perché dobbiamo fare la nostra partita ma avremo per lui un’attenzione particolare”.

– La Juve ha 32 punti, il Milan 15, classifica giusta? “La Juve sta facendo benissimo, anche più dell’anno scorso. I nostri punti sono pochi, e ci dispiace non essere al momento all’altezza delle prime. Ma abbiamo il tempo di risalire e domani è una buona occasione per risollevare il morale e riaccendere l’entusiasmo. Ma non è che in una partita cambiamo le nostre sorti, ci vuole tempo”.

– Su Robinho: “E’ una possibilità che sia titolare nel tridente di domani”.

– Sulla visita di Berlusconi: “Ha sempre le parole giuste nei confronti di tutti, è una presenza carismatica. Era contento per il passaggio del turno, ha fatto degli elogi ai ragazzi che lo meritavano”.

– Su Pato: “Io credo che quello che ha detto dopo l’Anderlecht sia stato solo uno sfogo a caldo. Deve avere pazienza e capire che per tornare come prima ci vuole un pò di tempo, visti gli infortuni che ha subito. Credo che parlare di una sua partenza sia prematuro e non serva a nulla. Abbiamo un mese per concentrarci sul campionato, dopo aver centrato la qualificazione”. 

– Il segreto per battere la Juve: “Credo che i numeri dimostrino che sono i più forti, dopo tantissime partite senza perdere, con ottimi giocatori, grande aggressività e autostima di se stessi. Dobbiamo fare una partita quasi perfetta, da tutti i punti di vista. Nell’ottica dei cento minuti c’è da pensare che ci sono momenti per attaccare e altri per difendere”. 

– Su Mexes: “Ha lavorato in parte da solo e in parte con la squadra, ma sta bene, domani ci sarà come Constant”.

– Sulla formazione di domani: “E’ possibile che ci sia qualche cambio rispetto alle ultime due gare, ma non tantissimi perchè la squadra ha fatto bene nelle ultime uscite. Ma dobbiamo rimanere nell’ottica di una partita che dura cento minuti. Sto pensando a un cambio a centrocampo cercando di avere l’intuizione giusta”.

Inizia la conferenza




ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl