Gascoigne: “I tifosi laziali volevano uccidere Nesta…”

Paul Gascoigne detto Gazza non è mai stato un giocatore banale, anzi. Sempre alla ricerca della giocata ad effetto e anche della battuta, intervistato dal Lancashire Evening Post ha raccontato un curioso aneddoto sulla sua avventura laziale e su un giovane Alessandro Nesta.

Ecco le sue parole: “Anche io ho subito un grave infortunio quando ero alla Lazio: il campione del mondo Alessandro Nesta mi ha rotto tibia e perone in allenamento, quando aveva solo 16 anni. La colpa fu mia, perché stavo cercando di calciare con forza e sono rimasto fregato. I tifosi laziali però mi amavano così tanto che volevano addirittura uccidere Nesta. Gli ho detto io di lasciarlo in pace“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy