I rossoneri risalgono, ma basta con i gol da palla inattiva

I rossoneri risalgono, ma basta con i gol da palla inattiva

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Continua la risalita della squadra di Allegri, che, con il successo di Catania, ottiene la terza vittoria consecutiva tra Campionato e Champions League. L’affermazione di Catania assume un rilievo tanto più grande se si pensa che al “Massimino” hanno sofferto tutti, grandi e piccole. La Lazio ne ha prese addirittura quattro e la Juventus ha vinto immeritatamente, tutti sappiamo come. Pertanto, andare alle pendici dell’Etna e fare tre gol è cosa da grande squadra. Segno che il Milan è forse definitivamente rinato. IN RIALZO.

Rinato nel segno di colui che ormai è diventato, a soli 20 anni, un campione assoluto: Stephan El Shaarawy. Gli aggettivi per definirlo sono ormai terminati, il Faraone continua a segnare e a sorprendere. Giornata dopo giornata sono molti coloro che pensano che questa volta l’italo-egiziano non segnerà, perché è umano che prima o poi si debba fermare per qualche giornata, dato che sembra umanamente impossibile riuscire a mantenere un simile ruolino di marcia. E, invece, il Faraone continua a segnare, e non uno, ma anche due gol a partita, così come successo a Catania e Napoli. Ancora è troppo presto per esaltarlo tra i più forti del calcio mondiale, ma il ruolino di marcia è, al momento, quello di Messi e Cristiano Ronaldo. IN RIALZO.

Il neo più grosso di questa squadra rimane, al momento, quello dei calci da fermo. Il gol di Legrottaglie è solo l’ennesimo di una lunga serie. La facilità con la quale l’ex difensore rossonero è sbucato sul calcio d’angolo di Lodi e ha trafitto una difesa rossonera immobile ha dell’imbarazzante. Da inizio campionato, dunque, non è cambiato praticamente nulla. Da palle inattive subivamo e continuiamo a subire una valanga di gol, oltre la metà di quelli fin qui presi. È ormai lapalissiano come il problema sia di quelli seri e Allegri debba trovare immediatamente una soluzione, quantomeno per metterci una pezza. IN RIBASSO.

Un altro piccolo aspetto negativo si collega proprio al precedente punto trattato. E riguarda i troppi gol subiti in trasferta. Non passa match, infatti, in cui i rossoneri riescano a portare a casa un buon risultato con lo zero alla voce gol subiti lontano da San Siro. A tutto questo bisogna aggiungere che, sempre in trasferta, la squadra di Allegri parte sempre male e sia poi costretta a faticosi recuperi. È accaduto a Napoli, in Belgio contro l’Anderlecht e anche a Catania. Pur avendo ormai dimostrato di avere notevoli capacità di reazione, l’undici rossonero farebbe bene a invertire la tendenza, perché non sempre si riesce a rimettere in sesto una partita nata male. IN RIBASSO.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy