El Shaarawy: “Un campione deve rimanere umile. A Gattuso dico che la persona viene prima dell’aspetto. Segno meno, ma…”

El ShaarawyEl Shaarawy non vuole fermare la sua corsa, non vuole accorciare la sua cresta e ringrazia la sua famiglia, in un’intervista esclusiva al Tg1, per il fondamentale supporto nel corso della sua giovane carriera.

“Mia mamma mi dice sempre che il segreto di un campione è quello di rimanere umili nonostante il successo, di rimanere con i piedi per terra, come dice anche mio padre. Gattuso ha detto che non accetto le critiche? Ci ho parlato e si riferiva alla categoria ‘giovani’ in generale. Prima va giudicata la persona, come si comporta dentro e fuori dal campo, poi l’aspetto. Balotelli? Di Mario si parla soprattutto per vicende extra-calcistiche, ma nel mondo del calcio ha un ottimo rapporto con tutti. La cresta è nata da un’idea del mio parrucchiere, volevo provare un taglio diverso e mi sta portando fortuna. Berlusconi vuole che me l’accorcio? Mi ha consigliato di farlo in passato l’ho fatto, così come quest’anno. Ma mi ha anche confidato che se continuo a segnare posso tenerla. Sto segnando meno ma non sono preoccupato, la cresta non è a rischio”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy