Milan senza centrocampo, rispunta Traoré

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

traore okSe non fosse per il colore verde dell’erba e per il rossonero delle maglie, il centrocampo del Milan avrebbe tutte le parvenze di un desolante deserto. E’ apparso più che chiaro ormai, che l’obiettivo principale della dirigenza di via Turati riguardo al mercato invernale è quello di ridurre il numero dei giocatori della rosa. Decisione comprensibile, se si considera il fatto che la squadra contava fino a qualche giorno fa più di 30 giocatori e che le competizioni sono, ancora per il momento, solo due. Ma è anche vero che “sfoltire” la squadra non significa lasciare completamente scoperti dei reparti già da tempo sofferenti.

Chiunque abbia tempo per fare un brevissimo punto della situazione si renderà conto di quanto a centrocampo la squadra abbia bisogno di rinforzi: Ambrosini è infortunato, De Jong è fuori e Strasser si è definitivamente tolto la maglia del Milan per indossare (in prestito) quella del Parma. Ecco che sorge spontaneo un quesito: ma Traorè?

L’ultimo match disputato da titolare risale al lontano 26 settembre (data in cui il Milan ha ospitato il Cagliari a San Siro). In seguito, le occasioni per vederlo giocare sono state sporadiche e mai del tutto convincenti. Ma adesso che il centrocampista maliano sta completamente recuperando dall’infortunio e ha riconquistato la sua forma migliore forse sarebbe il caso di farci un pensierino. Del resto, il giocatore ha espresso chiaramente la volontà di restare in rossonero e sembra che sia deciso a fare del suo meglio come aiutante regista di una squadra che invoca il soccorso di un giovane fantasista. In più, ricordiamo che quando Allegri l’ha schierato contro la Juve, ha addirittura sfiorato il gol. Nulla vieta di pensare che lavorandoci un po’, possa diventare un’arma rossonera vincente.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI