Razzismo, Boateng sarà convocato a Busto

RICCARDO GRITTINIE’ probabile una convocazione come persona offesa dal reato del calciatore del Milan Kevin Price Boateng nell’ inchiesta sui cori razzisti che hanno portato all’interruzione dell’amichevole Pro Patria-Milan.

La convocazione del calciatore che, dopo i ripetuti ‘buuu’ al suo indirizzo e ai suoi compagni di colore ha scagliato il pallone in tribuna, è infatti presa in seria considerazione dal pm bustese Mirko Monti, titolare dell’inchiesta che vede indagati sei tifosi della Pro Patria per il quali oggi il gip ha convalidato l’obbligo di firma per la durata di cinque anni.

Tra questi, che sono anche stati colpiti dal Daspo (l’interdizione dagli impianti sportivi ) sempre per cinque anni, c’é anche l’ex assessore, dimissionario, del Comune di Corbetta, nel Milanese, Riccardo Grittini, 21 anni, che ieri ha rimesso la delega allo Sport al sindaco. Per tutti, indagati per istigazione all’odio razziale, potrebbe celebrarsi in tempi brevi il processo per direttissima.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy