Barça fuori dalla Copa del Rey, il Real ne fa 3 al Camp Nou: le speranze in vista Champions crescono. La febbre ferma Messi

Milan Barcellona El ShaarawyTutto si può dire, fuorchè che quello attuale sia un momento esaltante per il Barcellona. Archiviata da tempo la Liga, dove i blaugrana devono solo amministrare i dodici punti di vantaggio sull’Atletico Madrid secondo in classifica, la truppa di Roura si era buttata a capofitto sulla Champions e sulla Copa del Rey, per provare a conquistare il primo triplete post-Guardiola. Invece, dopo l’inattesa ma meritata sconfitta in campo europeo ad opera del Milan nella gara d’andata degli ottavi, i “Culès” sono stati estromessi dalla coppa nazionale per mano degli odiati rivali del Real Madrid.

Dopo il favorevole 1-1 ottenuto al Santiago Bernabeu nella gara d’andata, Messi e compagni sono stati asfaltati nel gioco e nel punteggio dalla truppa di Josè Mourinho, uscita dal Camp Nou con un roboante 1-3 firmato Ronaldo (doppietta) e Varane. Impietosi i giornali spagnoli che hanno parlato di “Barça innocuo, grigio ed irriconoscibile“, annichilito da Ronaldo e che ha patito un Messi che non sta attraversando un momento da incorniciare. Questa situazione, può dare sicuramente vigore al Milan che fra due settimane dovrà presentarsi nel tempo calcistico della Catalogna per difendere il risultato d’andata. Mister Allegri lo ha più volte detto: “E’ necessario siglare almeno un gol al Camp Nou per metterci al riparo da brutte sorprese” e viste le statistiche che vedono il Barça sempre trafitto in casa, sommate al momento no degli azulgrana, c’è ottimismo a Milanello per poter timbrare almeno una volta il cartellino nella porta di Valdes, che lo scorso anno fu trafitto tre volte in due partite casalinghe (Pato e Thiago Silva ai gironi e Nocerino ai quarti). Siglando una rete, i ragazzi di Allegri dovrebbero subire quattro gol per essere rimandati a casa, e con una partita attenta ed arcigna come l’andata, si può ben sperare nel non prendere un’imbarcata.

Come nel post partita di Champions, anche ieri il tecnico “ad interim” del Barça, Jordi Roura si è palesato fiducioso:Sono convinto che usciremo da questo periodo nero, credo che dobbiamo mantenere alta la fiducia di questo gruppo. Dobbiamo recuperare lo spirito giusto per tornare ad esprimere un calcio allegro e vivace, lasciarci alle spalle il prima possibile questa sconfitta e guardare avanti, abbiamo altri obiettivi da centrare. Abbiamo una partita molto importante contro il Milan nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione. Credo che le prossime due gare saranno molto importanti per il resto della nostra stagione; il Milan giocherà una partita per gestire il risultato dell’andata. È probabile che opereremo alcune varianti tattiche in vista di questa gara per mettere in difficoltà i rossoneri”.

E nel Barcellona, prossimo avversario del Milan in Champions League, eliminato dalla Coppa del Re dal Real Madrid che ha vinto 3-1 ieri sera al Camp nou, oggi non si è allenato Leo Messi. Febbre per lui. Il Barcellona domani riposa e il Sito ufficiale fcbarcelona.com si augura che Messi possa aggregarsi ai compagni di squadra venerdì per partecipare alla trasferta di campionato nella Liga. Sabato sera al Bernabeu è in programma Real Madrid-Barcellona.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy