Boateng versione spread: al nuovo Milan mancano i suoi gol

Boateng (acmilan.com)Positivo l’ultimo ingresso spacca-partita a Cagliari, ma ancora non basta. Nella testa dei tifosi è ancora impressa la strapotenza fisica con la quale questo giocatore, Kevin Prince Boateng, disintegrava letteralmente gli schemi della squadra avversaria. Ma quello che manca di più al nuovo Milan di Allegri nell’anno della svolta, sono i gol del numero 10 rossonero: solo una palla buttata in rete, contro il Catania oramai più di due mesi fa. Un numero pesante da portare sulle spalle che comporta responsabilità: ma Boateng ne è all’altezza?

Il confronto con gli anni passati è devastante. L’andamento di Boateng, sia in campo che in fase realizzativa, potrebbe venire definitivo spread: un primo anno di ambientamento con qualche alto e qualche basso prima dell’exploit del secondo anno, proprio come il differenziale in questione. La prima stagione di Boateng fu quella delle grandi prestazioni con Brescia e Bologna nel giro di due settimane, dei due gol fino a questo punto della stagione. L’anno seguente a questo punto del campionato i gol erano sei, e nell’aria c’era l’andata dei quarti di Champions League contro l’Arsenal nella quale Boateng mise a segno un gol capolavoro. Poi quest’anno: l’unico gol è quello di Catania, le critiche invece sono molteplici.

Da un giocatore delle sue potenzialità, in una stagione dove i veri top player dovevano prendere in mano la squadra, ci si aspettava, fino a questo punto, molto di più. E, come Pato, la storia di Boateng in rossonero potrebbe presto concludersi: prima, però, c’è da finire un campionato e centrare un obbiettivo importante. Con un Boateng in più.

Twitter: @SBasil_10

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy