CALCIOMERCATO/ Milan, occhi su un baby olandese del Feyenord

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

TrindadeOcchi puntati verso l’Olanda, l’osservato speciale è Tonny Trinidade de Vilhena, centrocampista centrale classe 1995 in forza al Feyenord. Padre angolano e madre olandese, nonostante la giovane età ha dimostrato un talento degno d’attenzione, tanto da far lievitare il costo del cartellino ad una cifra superiore al milione e mezzo di euro. Non sono molti i giocatori di 18 anni ad avere un ruolino di marcia come quello del centrocampista olandese, lo scorso anno inserito da Don Balon nella lista dei cento migliori calciatori nati dopo il 1991. Probabilmente i suoi risultati sono favoriti dalla minore complessità del campionato olandese, ma anche in campo internazionale è riuscito a dimostrare il suo grande valore.

Ha debuttato nell’Eredivisie il 22 gennaio del 2012 a 17 anni appena compiuti, subentrando nella ripresa nel match  perso per 2-0 dal Feyenord in trasferta contro il VVV Venlo. Alla fine della stagione collezionerà sei presenze e nessuna rete. Per la prima rete in campionato dobbiamo aspettare il 25 novembre 2012, Tonny ha siglato la rete decisiva nella vittoria per 2-0 in casa dell’AZ Alkmaar. La rete è stata propiziata dall’assist del talento “Made in Italy” Graziano Pellè. Il 3 febbraio del 2013 è diventato il più giovane calciatore del Feyenord a realizzare una doppietta in campionato. Nella partita vinta per 3-1 in casa del Willem II ha siglato la seconda e la terza rete. La prima delle due reti, siglata grazie all’ennesimo assist di Pellè. In questa stagione ha collezionato 18 presenze e tre reti tra campionato, coppa e preliminari di Champions League. In campo internazionale, ha vinto il Campionato Europeo Under 17 sia nel 2011 che nel 2012, mentre ad inizio 2013 ha realizzato la prima e decisiva rete nel debutto in nazionale Under 21 nella partita vinta dall’Olanda per 3-2  in trasferta contro la Croazia.

Il contratto del calciatore è in scadenza nel giugno del 2016 e sono molti i club europei interessati alle prestazioni del giocatore. In Italia, Milan e Juventus avrebbero sondato il terreno anche se ad oggi non c’è nulla di effettivamente concreto. I margini di miglioramento dell’olandese sono enormi e l’interesse nei suoi confronti potrebbero far lievitare la valutazione, a questo punto le squadre italiane dovrebbero accelerare il passo. Per i rossoneri potrebbe essere un ottimo innesto considerando che proprio il centrocampo è il reparto che necessita maggiormente di giovani di qualità. Staremo a vedere se la società ha l’interesse e la disponibilità tale da battere la concorrenza della Juventus e degli altri club interessati.