Colombia, Asprilla aggredito dai lavoratori del caffè

ASPRILLA 2Brutta disavventura per l’ex attaccante del Parma, Faustino Asprilla. Nella giornata di ieri il colombiano ha incrociato in auto un gruppo di manifestanti in una strada di Manizales. Erano lavoratori del caffè che, riconosciuto l’ex calciatore, si sono affrettati a chiedergli un autografo e qualche scatto. Ad un certo punto, però, Asprilla è stato costretto a chiedere alle forze dell’ordine di scortarlo e ad aiutarlo a fuggire in sella ad una moto.

La sua esperienza in Italia risale al 1992 quando per pochi miliardi di lire il Parma di Nevio Scala lo ingaggiò e lo portò alla ribalta al fianco di Alessandro Melli. Chiuse la prima stagione con 27 presenze e 7 gol in campionato. Quindi fu decisivo nella Coppa delle Coppe del 1993. Per poi chiudere l’esperienza in Emilia alla fine del 1995, con un totale di 84 presenze e 25 gol in campionato, 24 presenze e 9 gol nelle coppe europee, e tre trofei conquistati: Coppa delle Coppe (1993), Coppa UEFA (1995) e Supercoppa Europea (1994).

Dopo Parma si accasò al Newcastle per poi rientrare in Italia nel gennaio 1998 per circa 15 miliardi di lire. Dopo una stagione e mezzo (22 presenze e 3 gol), lasciò definitivamente l’Italia dopo aver vinto, da comprimario, un’altra Coppa UEFA (1999). Il suo addio al calcio porta la data del 15 marzo 2005 con 331 partite e 112 gol nei campionati professionistici.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy