Balotelli, non solo derby: caccia al record per raggiungere Bierhoff

Applausi Balotelli
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

MILAN UDINESENon si può certo dire che Mario Balotelli abbia avuto un impatto leggero al suo arrivo al Milan: quattro reti nelle prime tre partite da giocatore rossonero hanno regalato le vittorie interne contro Udinese e Parma, oltre al pareggio acciuffato dal dischetto contro il Cagliari. E nemmeno un mese dopo il suo ritorno a Milano, SuperMario potrebbe già eguagliare un record, a lui mai riuscito e che in casa milanista manca da ben 15 anni, ovvero andare a segno per quattro partite consecutive.

L’ultimo a riuscirci tra le fila rossonere fu Oliver Bierhoff, che in apertura della stagione 1998/99 trafisse le difese di Bologna (doppietta), Salernitana, Fiorentina e Venezia. Alla fine di quell’anno, arrivò lo scudetto numero 16. Obiettivo che, quasi certamente, non sarà raggiunto anche quest’anno, ma i tifosi del Milan si augurano vivamente che, i gol dell’ex City, valgano quantomeno un posto nei preliminari di Champions League per la prossima stagione. Una qualificazione che passa inevitabilmente dal derby di domenica prossima.

Balotelli avrà tutta la settimana per concentrarsi solo sull’Inter, visto che non potrà giocare in Champions. Un derby che stavolta vale doppio. Perché se segna SuperMario potrà togliersi anche lo sfizio di raggiungere Bierhoff. Ibrahimovic il primo anno di Milan non segnò così tanto nelle prime partite in rossonero, però fece subito gol nel derby. E festeggiò a braccia larghe, come piace tanto a Mario e come sognano tutti i tifosi rossoneri, magari proprio (come Ibra) sotto la curva dei “cuginastri”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI