Cagliari-Milan, probabili formazioni: Mexes o Zaccardo?

Allegri Milan-Bologna (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

ZaccardoE’ la prima volta che il Milan gioca nel nuovo stadio di Is Arenas, e il Cagliari spera che il suo nuovo impianto di Quartu Sant’Elena possa essere un amuleto miglior di quanto lo fosse il Sant’Elia: nel vecchio stadio i rossoblu non avevano vinto neanche una volta negli ultimi 9 incontri, con l’ultimo successo che risaliva al 1998 (gol di De Patre). In generale in Serie A i sardi hanno vinto solo 4 partite interne su 31 contro il Milan, che invece ha colto 13 successi e 14 pareggi. Il Cagliari non sconfigge il Milan in gare ufficiali in assoluto, quindi considerando sia le sfide in Sardegna che quelle a Milano, dal 18 ottobre 1998 quando, in serie A, si impose al Sant’Elia per 1-0, con rete decisiva di De Patre al 19′.

Il Milan che si presenta in Sardegna, però, dovrà fare a meno di alcune pedine importanti. Fuori, oltre a De Jong, Bonera uscito malconcio dalla gara contro l’Udinese, Montolivo, che deve scontare una giornata di squalifica, Pazzini, che ancora non ha recuperato e, notizia dell’ultima ora, Kevin Constant, che ha subito un trauma contusivo alla tibia sinistra con vasto ematoma intramuscolare e non è partito per Cagliari. Undici, quindi, che dovrebbe essere composto da: Abbiati in porta, De Sciglio ed Abate sulle corsie esterne, Zapata e Zaccardo in mezzo alla terza linea, anche se alla fine potrebbe spuntarla Mexes. A centrocampo, Flamini e Boateng dovrebbero agire ai lati di Capitan Ambrosini. Davanti, ancora spazio al “trio delle creste”, Niang, Balotelli, El Shaarawy.

Nel Cagliari, con Nainggolan e Avelar squalificati, Pulga e Lopez sembra abbiano scelto Cossu dietro alle punte e Murru sulla fascia sinistra. Il Cagliari recupera Ariaudo, così come Nenè, ma entrambi saranno in panchina. Quindi, un 4-2-3-1 che dovrebbe essere composto da questi effettivi: Agazzi; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Ekdal; Cossu; Ibarbo, Sau.