Non solo Salamon e Saponara, anche Berardi nel mirino

Berardi_2Il Milan sbarca a Modena. Obiettivo: giovani. Gli osservatori rossoneri sono stati presenti sugli spalti dello stadio Braglia (dove si è giocata Sassuolo-Empoli di serie B) per trarre dei riscontri da alcuni obiettivi per il futuro mercato estivo. Uno è già bloccato, ed è Riccardo Saponara: il numero 8 dell’Empoli ha già firmato in questa sessione invernale il contratto che lo lega al Milan, e da luglio il centrocampista farà a tutti gli effetti parte della rosa a disposizione di Allegri. Il secondo tenuto d’occhio è Domenico Berardi.

La punta classe ’94 dei neroverdi ha già collezionato 19 presenze in questa serie B con 4 reti all’attivo. Sul giocatore sono già piombati molti club italiani e non, ma davanti a tutti è parsa la Juventus. Il club piemontese ha tessuto intensi rapporti tra giocatore e società tanto che pareva dovesse arrivare a Torino già nel mese di Gennaio. Così non è stato così può ricominciare il corteggiamento. E il Milan che sta facendo razzia dei migliori giovani in circolazione non può certo esimersi quanto meno di dare uno sguardo ad uno dei migliori prospetti della cadetteria.

Con un altro innesto degli anni ’90 il Milan salirebbe a quota cinque attaccanti nati in quel periodo: Balo e Bojan sono del ’90, El Shaarawy è del ’92 e Niang del ’94. Con l’innesto di Berardi e magari con la promozione dalla Primavera di qualcuno che sembra già pronto alla serie A (vedi Petagna e Henty, rispettivamente ’95 e ’93), il Milan potrebbe allestire così un parco attaccanti di tutto rispetto e in piena coerenza con la linea verde dettata dalla società.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy