Pazzo: l’adduttore soffre il Super dualismo, ma l’Europa chiama

Milan vs Anderlecht - UEFA Champions League 2012-2013Se Balotelli ha puntato tutti i riflettori su di sè, c’è chi ora, probabilmente, di “luce” sarà costretto a vederne sempre meno. Il dualismo con il nuovo arrivato è iniziato malissimo per Giampaolo Pazzini che, proprio nel momento in cui rispondere tramite una prestazione maiuscola sarebbe stato vitale, ha incrociato sulla sua strada lo stop dei suoi muscoli. Fatale fu il riscaldamento pre Milan-Udinese. Smorfia di dolore, testa bassa negli spogliatoi e scena lasciata a un Super compagno di reparto. Tensione? Destino? O semplicemente sfortuna?

Gli esami di rito, svolti ieri a Milanello, hanno evidenziato una sofferenza al muscolo adduttore destro. Tradotto il Pazzo sicuramente salterà la prossima gara di campionato contro il Cagliari e poi via a nuovi test medici per valutare eventuali progressi e stabilire l’entità del recupero. Da Milanello filtra un cauto ottimismo, ma la data messa in evidenza sul calendario rossonero è terribilmente vicina: 20 febbraio. A quell’appuntamento il bomber ex Atalanta, Fiorentina, Samp e Inter non può e non deve mancare. Una gara che vale una carriera, ma anche la risalita nelle gerarchie dell’attacco dove ora, nonostante i 10 gol, si trova declassato. Quale occasione migliore con Balotelli assente giustificato vista l’impossibilità di giocare?

La corsa del Pazzo ha quindi un obiettivo che raggiungere sarebbe vitale (sia per lui che per il Milan). Si chiama Barcellona. Fa paura ma serve per consacrarsi come nuovo Inzaghi, per la ribalta Europea e di conseguenza anche per dimostrare a Prandelli che uno così è sempre meglio non dimenticarselo tinto di azzurro in Brasile.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy