Razzismo, rossoneri testimoni a Busto – UPDATE: versioni tutte concordi

maglia razzismo 1 (spaziomilan)Sono previste nel pomeriggio le testimonianze dei giocatori del Milan convocati nell’ambito dell’inchiesta sui cori razzisti che portarono alla sospensione dell’amichevole Pro Patria-Milan del 3 gennaio scorso. Negli uffici della procura, davanti al pm Mirko Monti, testimonieranno, tra gli altri, Kevin Prince Boateng, che reagì ai cori scagliando il pallone in tribuna, Stephan El Shaarawy e altri.

I milanisti convocati sono complessivamente sei e, tra questi, dovrebbe esserci anche il tecnico Massimiliano Allegri. Lunedì scorso, nell’ambito dell’inchiesta, era stato sentito il capitano del Milan Massimo Ambrosini. Nell’inchiesta sono indagati per istigazione all’odio razziale e ingiuria aggravata sei tifosi della Pro Patria.

UPDATE (16.24): è durata meno di un’ora la testimonianza in Procura a Busto Arsizio di Kevin Prince Boateng, il più bersagliato dai cori razzisti in occasione della partita Pro Patria-Milan, poi sospesa. Boateng, dopo aver concluso la sua testimonianza nell’inchiesta, ha lasciato la Procura a bordo di un’auto senza fermarsi a parlare con i cronisti. Una linea che, evidentemente, intendono seguire quest’oggi tutti i giocatori del Milan convocati. E’ atteso l’arrivo anche di Stephan El Shaarawy.

UPDATE (19.00): versioni tutte concordi sui fatti di Busto Arsizio. Il quadro sarebbe sufficientemente chiaro per non rendere necessaria la testimonianza di Muntari, atteso oggi in procura ma assente a causa di un contrattempo.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy