Berlusconi: “Genoa-Milan? Meritavamo di perdere perché Galliani non mi ha chiamato…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

BerlusconiGenova – I due rigori del Genoa? Li ha visti pure Silvio Berlusconi, il presidente del Milan. Non prendetela come una battuta, non lo è. E se lo fosse, visto il momento, sarebbe pure di cattivo gusto. Il momento è questo: Berlusconi da venerdì è ricoverato al San Raffaele di Milano, reparto oftalmologia. Si è beccato un’uveite a entrambi gli occhi, che è un’infezione che impedisce alla pupilla di dilatarsi o restringersi. Ieri i giudici di Milano gli hanno mandato una visita fiscale e una commissione ha deciso che la malattia è vera, ma questo per i giudici non impedirebbe all’ex presidente del consiglio di andare in aula. Vero, questa è un’altra storia.

Qui ci interessa quella dei due rigori di Genoa-Milan, quelli non fischiati per i rossoblù, quelli che l’arbitro Damato non ha visto. Lui no, il presidente del Milan sì. «E il Genoa meritava di vincere, poche storie, ha giocato meglio. Vuole una conferma che quello che dico è vero?». Sarà che ormai ci ha fatto l’abitudine, ma il presidente cerca sempre un riscontro. Ecco le prove: «Il Genoa meritava di vincere e il Milan no, lo dimostra il fatto che Galliani questa volta non mi ha chiamato. Fa sempre così: quando meritiamo chiama, anche in caso di sconfitta».

Ecco, questo dice Silvio Berlusconi parlando ieri con il suo medico personale, Alberto Zangrillo. Il presidente del Milan la partita del Ferraris, venerdì sera, l’ha già vista nella camera del San Raffaele. Certo, ieri aveva parecchie cose alle quali pensare, ma ha trovato il tempo di parlare con il suo medico. Berlusconi lo sa, Zangrillo è «genoanissimo». E al medico si dice sempre la verità.

(Fonte: IlsecoloXIX.it)