Bonera: “Mancano 9 partite, sarà importante il contributo di tutti”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

BoneraDaniele Bonera non ha per nulla risentito del periodo di stop, né a livello psicologico – contro l’Udinese il difensore era tornato in campo, salvo poi subire un nuovo infortunio – né a livello fisico. Probabilmente le sue caratteristiche non corrispondo all’identikit del difensore ideale, ma il numero 25 compensa questa mancanza con l’esperienza e la capacità di lettura delle situazioni.

Quasi sempre posizionato correttamente, anche domenica contro i siciliani Bonera si è concesso pochi errori (forse solo uno) e ha saputo tenere a bada l’avanzata – tra l’altro nemmeno molto convinta – degli avversari quando il risultato era ancora aperto. Allegri ritrova, e questa volta si spera fino alla fine del campionato, una pedina fondamentale in difesa, dove a inizio anno – quando le cose andavano male – il bresciano era considerato uno dei leader del Milan in nuovo corso, in attesa che i vari El Shaarawy, De Sciglio e Montolivo prendessero per mano la squadra.

Probabilmente Bonera, che vanta anche una discreta qualità nella costruzione di gioco, rimarrà titolare accanto a Zapata, nella fuga dalle inseguitrici e nella rincorsa a un secondo posto quasi storico, vista la situazione del Milan qualche mese fa. In quest’ottica, sarebbe Mexes a perdere il posto da titolare, dopo i continui alti e bassi di un difensore che, molto probabilmente, potenzialmente è il migliore di quelli a disposizione di Allegri, ma troppo spesso accusa inspiegabili cali di tensione.

UPDATE (19.00) – Il difensore rossonero ai microfoni di Milan Channel: “Era importante ripartire con una vittoria dopo l’eliminazione con il Barcellona. Sapevamo che contro il Palermo non sarebbe stata una partita facile, ma abbiamo trovato quasi subito il vantaggio. Potevamo gestire la partita un po’ meglio però, l’importante era portare a casa i 3 punti. L’allenatore ha a disposizione l’intera rosa e credo che questo sia un vantaggi. Mancano 9 partite nelle quali il Mister puo’ fare delle scelta in considerazione degli avversari che incontreremo e considerando anche che quelli che hanno giocato meno possono dare un contributo importante a questo finale di campionato”.