Costarica contro Usa: “Siete stati vergognosi”. Ecco perchè…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

usa-costaricaPolemiche dopo la vittoria degli Stati Uniti per 1-0 sul Costarica, nella seconda giornata delle qualificazioni ai Mondiali 2014 della zona Concacaf. Il gol della vittoria è stato messo a segno da Clint Dempsey, ma l’ira si è scatenata dopo il match a causa delle condizioni meteorologiche impossibili.

La bufera di neve che si è abbattuta ieri sul Park Stadium Dick Sporting Goods di Denver, in Colorado, ha fatto scattare le proteste del ct del Costarica, Jorge Luis Pinto: “Un imbarazzo per il calcio, una vergogna“, annunciando proteste ufficiali.

La fitta nevicata ha completamente coperto il manto erboso tanto che al 10′ della ripresa l’arbitro ha sospeso l’incontro per far intervenire gli addetti a spazzare le linee del campo. Duro anche il centrocampista Cristian Bolanos: “E’ stata una vergogna, non ho mai giocato in un campo in queste condizioni. Non si poteva vedere la palla… se avessimo giocato senza neve, avremmo vinto, ne sono sicuro“.

Accuse respinte dal presidente della Federcalcio statunitense, Sunil Gulati secondo il quale “sospendere la partita non avrebbe avvantaggiato nessuno” e sottolineando che la decisione dell’arbitro di continuare a giocare “è stata giusta“.