Muntari alla carica: “Puntiamo al primo posto, è sempre stato il nostro obiettivo fin dall’inizio”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

muntariCarico e a disposizione di mister Allegri. Sulley Muntari dopo la debacle in Champions League di Barcellona traccia la linea da seguire da qui alla fine dell’anno, ricordando come gli obiettivi e le potenzialità di questo Milan siano ben altre: “Arrivare secondi sarebbe come vincere lo scudetto? No, -inizia il centrocampista rossonera ai microfoni di Sky Sport-, non è come lo scudetto. Noi vogliamo vincerlo se è possibile, era quello che avevamo in testa all’inizio, poi le cose non sono andate bene per via dei tanti cambiamenti”.

Subentrato ad Ambrosini, Muntari contro il Barcellona ha provato a dare la giusta scossa alla squadra ma l’effetto Camp Nou sui rossoneri è stato troppo elevato: gambe molli e testa altrove sono solo due delle componenti della disfatta europea. Ma il ghanese, per il prossimo incontro di campionato contro il Palermo, non vede possibili contraccolpi psicologici: “Rischi dopo l’eliminazione? Non c’è nessun rischio, siamo molto arrabbiati, ma nel calcio può capitare. Il nostro cammino non è finito, la Champions non c’è più e adesso abbiamo un altro obiettivo, puntiamo tutto sul campionato”.

“Il Milan è una società che deve puntare solo al primo posto”: Muntari forse alza troppo la posta, ma è il pensiero dello spogliatoio dopo Barcellona. E per continuare la rincorsa, bisogna subito archiviare la pratica Palermo. Senza “se” e senza “ma”.

Twitter: @SBasil_10