Gomez: “Abbiamo avuto un calo fisico, ma saremo pronti per il Milan”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

El-Papu-GomezAlejandro Gomez, detto il Papu, è una delle punte di diamante del Catania nono in classifica. L’attaccante ha parlato oggi del suo futuro e della sfida contro il Milan a San Siro. L’argentino mostra un po’ di rammarico nei confronti del derby, con il gol del Palermo arrivato negli ultimi minuti: “Tristezza ed amarezza ci hanno accompagnato dopo il derby  purtroppo il calcio regala anche queste sorprese. Ci tenevamo a vincere per i nostri tifosi, per noi stessi, perché non vincevamo da diverse partite. Abbiamo avuto un calo fisico. Nel girone d’andata spesso riuscivamo a far bene e portar punti negli ultimi venti minuti, adesso invece non riusciamo più a esprimerci a certi livelli”.

Ora Gomez pensa solo alla sfida di San Siro: “Speriamo di continuare a far punti vogliamo concludere bene questa stagione da record. Mi auguro un bello spettacolo a Milano. Un gol al Milan? Fa piacere segnare alle grandi. Mi piace giocare contro le squadre che giocano un bel calcio, perché quando loro attaccano lasciano gli spazi per ripartire“. Il giocatore argentino parla del momento del suo Catania e specialmente della, non sempre perfetta, gestione degli ultimi minuti: “Fa male perdere ancora punti negli ultimi minuti non c’è una spiegazione, magari è un fattore psicologico. Dobbiamo certamente migliorare nella gestione degli ultimi minuti“.

Il Papu parla anche del suo futuro, su di lui c’è sia l’Inter che l’Atletico Madrid: “Le sole cose che so le leggo dai giornali l’interesse dell’Inter è un orgoglio per me. Italia o Spagna? Chi gioca in Italia può far bene ovunque, perché la serie A è il torneo più difficile al mondo. Il Catania è la mia seconda casa, mi sono trovato perfettamente, ma per un calciatore è importante crescere: sono ancora giovane e mi piacerebbe“.