Simic cuore rossonero: “Al Milan i miei anni migliori, appena arrivato ho dimenticato l’Inter”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

small_110304-183228_SIMIC_DARIO_001_2Nove anni a Milano, tre di Inter e ben 6 di Milan. Terzino destro oppure difensore centrale, duttile e utile quando chiamato in causa. Dario Simic in rossonero ha vinto davvero tutto: dalla Champions, al Campionato passando per Supercoppa e Mondiale per club e forse anche per questo, anche oggi che ha appeso gli scarpini al chiodo, continua a fare il tifo dalla sua Croazia: All’Inter sono stato per tre anni, ma è il Milan la mia squadra del cuore. Quelle sei stagioni sono state le migliori della mia carriera. Onestamente, quando sono arrivato al Milan ho dimenticato l’Inter”.

Ai microfoni  di telegraf.rs continua con estrema sincerità: Sono stato fortunato a fare parte di una generazione di giocatori che ha vinto per due volte la Champions League ed una volta ha perso in finale”. 

Sulle differenze tra Inter e Milan: “Al Milan c’è un’atmosfera molto speciale, si prendono cura dei giocatori in modo diverso rispetto all’Inter. In più, escludendo l’epoca Mourinho, è il Milan la squadra più consistente, soprattutto perché è basata su giocatori italiani e completata da stranieri. Così era ai miei tempi, così è adesso”.