Vicine in campionato, non per gli infortuni: il Napoli vince sul Milan, con un’infermeria sempre piena

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Napoli vs MilanE’ ormai prassi consueta dei media, stilare, durante la stagione, delle classifiche che potremmo definire “alternative” rispetto a quella ordinaria che determina le posizioni in campionato. Classifiche sul possesso palla, su rigori contro e a favore (con annesse polemiche), classifiche virtuali senza ipotetici favori o torti arbitrali e così via.

Il Mattino, quotidiano principe di Napoli, ne ha pubblicata una riguardante gli infortuni che hanno colpito in questa stagione le squadre del nostro massimo campionato, classifica dalla quale risulta che le squadre protagoniste del posticipo di domenica sera, Milan e Napoli, sono completamente agli antipodi, essendo la squadra di Mazzarri quella che ha subito meno infortuni in stagione e quella di Allegri seconda solo all’Inter per numero di giornate “saltate” dai loro tesserati in seguito a problemi fisici (ma superiore nel numero effettivo di problemi fisici). Sarà indubbiamente merito anche del dottor De Nicola se il club del presidente De Laurentiis ha subito solo sei infortuni, dei quali uno di natura muscolare, e cioè la distrazione del retto femorale patita dal difensore Britos, gli altri tutti traumatici, quindi recuperabili nel giro di pochi giorni. Complessivamente sono state venticinque le giornate d’assenza per i calciatori azzurri, una media sicuramente ottima contando che si è giocati trentuno gare di campionato.

A guidare questa poco edificante graduatoria, dicevamo, ci sono le milanesi: in primis l’Inter, colpita dagli infortuni gravi di Samuel, Milito e ora Palacio, per un totale di 180 giornate ai box. Sull’altra sponda dei Navigli, non se la passa certo bene il Milan, con Allegri che ha dovuto rinunciare per ben quarantuno volte ai suoi giocatori, che hanno accumulato 174 giornate “in tribuna”, per intenderci più di quattro campionati interi. Problemi sicuramente collegati alle tante partite giocate dai rossoneri, impegnati su tre fronti, anche se il tecnico toscano fortunatamente dispone di sostituti indubbiamente all’altezza, che rendono leggermente meno amari gli infortuni.

Fortunatamente per entrambe le squadre, domenica le infermerie saranno praticamente vuote, con Mazzarri che ha tutti  gli effettivi a disposizione, mentre Allegri dovrà rinunciare solo al lungodegente De Jong, che rivedremo in campo la prossima stagione, e a Balotelli, appiedato dal giudice sportivo.