Adesso Allegri alza la voce e combatte con Galliani sul mercato. Domani Berlusconi a Milanello

allegri juve-milan (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

galliani allegri (spaziomilan)Battuta, verità, provocazione, forzatura. Ognuno può vederci quello che vuole nella frase pronunciata da Silvio Berlusconi nella tarda serata di ieri nei confronti di Allegri: “Andrà ala Roma, l’annuncio dopo Siena”. Un’uscita a vuoto, quantomeno sbagliata (ancora) nei tempi: questo è sicuro. Perché domenica sera si avvicina, perché il Presidente del Milan dovrebbe sapere che il clima a Milanello è teso per una sfida che vale una stagione ed un obiettivo di straordinaria importanza ad un passo. C’è il rischio che tra gli screzi in allenamento e i virgolettati spiacevoli e sorridenti la prestazione, il campo, il Siena venga quasi messo da parte, non sottovalutato ma quasi dato per scontato. Non è così.

Anzi, c’è di più: La Gazzetta dello Sport, infatti, stamane riporta un presunto diverbio telefonico tra l’allenatore rossonero e Adriano Galliani. Motivo della discussione: il mercato. Ma Milan Channel ha smentito queste presunte lamentele di Allegri verso l’ad, spiegando che ieri a San Siro si è tenuto un normalissimo e positivo colloquio tra i due con anche Barbara Berlusconi. Allegri vorrebbe delle garanzie importanti, da discutere e pianificare con calma e nelle prossime settimane ma che devono essere chiare fin da subito. Una squadra che dovrà per forza di cose cambiare diversi elementi e prenderne altri, per far nascere un Milan competitivo per lo scudetto. Poli è il primo acquisto, ma a Max piacciono anche Hernanes (prezzo intorno ai 20 milioni), Cerci, Ilicic e Inler. Per adesso solo nomi, che potrebbero diventare presto vere trattative.

Senza contare il rebus rinnovi: sicuro Abbiati, in forse Bonera (occhio alla Juventus) ed Ambrosini. Probabili quelli di Flamini e Zapata, quasi impossibili quelli di Yepes e Bojan (a meno di grossi sconti dal Barcellona). Servirà il terzo posto, servirà la conferma, o meglio la non partenza di Allegri. Non serviranno altre stilettate di Berlusconi.

UPDATE (14.10) – Importanti informazioni quelle raccontate poco fa da Milan Channel, secondo cui domani Silvio Berlusconi, Presidente del Milan, sarà a Milanello per dare vicinanza e carica alla squadra rossonera in vista di Siena.