Brocchi: "17 anni al Milan non si dimenticano"

Brocchi: “17 anni rossoneri non si dimenticano. Non mi sarei ritirato ma…”


brocchi2Cristian Brocchi ha recentemente dato l’addio al calcio, il centrocampista ha rilasciato a Milan Channel delle dichiarazioni sulla sua carriera. Il centrocampista con il Milan ha vinto: 1 Coppa Italia, 1 Scudetto, 1 Supercoppa italiana, 2 Champions League, 2 Supercoppe Europee e 1 Coppa del mondo per club. Ecco le sue parole: “Ho chiuso una carriera veramente bella per me. Sono stati anni indimenticabili. Quando dai l’addio è normale pensare a ogni singolo successo. Il Milan è stato ed è per me un qualcosa di davvero importante. Le due semifinali prima di Manchester? In quelle occasioni le emozioni che provi sono talmente forti che fai fatica a dimenticarle. Mi ricordo come le preparavamo, la voglia che avevamo di arrivare alla partita, la tensione incredibile che c’era in quei giorni e la voglia sopratutto che avevamo di vincere”.

Continua il centrocampista: “Un mio ritorno al Milan? C’è questa possibilità. Nei prossimi giorni parleremo in maniera più dettagliata con la società. Per me è un onore aver potuto ricevere dal Dottor Galliani un attestato di stima e una fiducia come quella che mi è stata data. Io come ho sempre detto ero riconoscente al Milan prima, lo sono adesso e lo sarò sempre. Diciassette anni di Milan tra Settore Giovanile e Prima Squadra non si cancellano”. Il giocatore spiega il motivo del suo ritiro: “Il mio addio al calcio giocato è dovuto purtroppo a un fatto prettamente fisico. Dall’anno scorso quando ho subito un infortunio non sono più riuscito a venirne fuori. Ho subito un infortunio in una zona del piede che è un punto di appoggio. Questo non mi ha permesso più di allenarmi nei movimenti, che per i giocatori sono indispensabili. Dopo mesi di cure ho provato a rientrare ma purtroppo non sono mai riuscito a risolvere il problema. Alla fine ho dovuto per forza mollare. Sarei andato avanti volentieri perché sono nato con il calcio…”.

Il futuro di Brocchi è legato ai giovani, si parla di un suo possibile incarico come allenatore degli Allievi del Milan: “Cosa insegnerò ai giovani? Il valore, che diventare giocatori non vuol dire solo soldi e bella vita. Per diventare calciatori bisogna mettere in campo tantissime qualità, e per diventare calciatori di un determinato livello è impossibile non averle. Io ho avuto la fortuna di giocare al fianco di grandissimi campioni che all’interno dello spogliatoio erano prima di tutto persone umili. Non ho mai avuto compagni che non mi hanno insegnato qualcosa. Io porterò ai ragazzi la mia esperienza per far capire loro quanto è importante e bello diventare uomini e poter conseguire degli obiettivi“.




ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl