Adriano chiama Max per il futuro, che in cambio chiede Cerci per il mercato: i dettagli del colloquio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

CerciAl Milan più che la Champions è il telefono a scottare. Sì perché dopo il colloquio di domenica mattina tra Silvio Berlusconi ed Allegri, è stato il turno di Adriano Galliani, che ha chiamato l’allenatore rossonero per fissare un appuntamento. Probabile ma non sicuro. Quale? Quello in programma lunedì prossimo, spiegato da Carlo Laudisa de La Gazzetta dello Sport, per cominciare a parlare della panchina rossonera dell’anno prossimo, di mercato e forse anche di rinnovo. Ma prima c’è da battere la Roma ed assicurarsi l’Europa.

Il contatto diretto tra il Presidente del Milan ha spiazzato e sorpreso, soprattutto perché dopo la vittoria di Catania e Torino, in mezzo la sconfitta della Fiorentina contro la Roma, il Milan è tornato, adesso anche con la matematica ad un passo, a stringere forte la Champions 2013/2014: un traguardo impensabile ad inizio stagione, ma raggiunto con merito dopo una grande rimonta. E anche Berlusconi se n’è accorto. Non sarà presente al possibile summit di lunedì, ma da lontano rimarrà aggiornato passo passo su quanto verrà detto, fatto e discusso. Aspettando Cerci

E’ il nome dell’attaccante del Torino classe ‘87, in comproprietà della Fiorentina, infatti, il nome nuovo cercato fortemente da Allegri, che proporrà a Galliani per vincere la concorrenza dell’Inter e provare ad assicurarsi un grande giocatore. Italiano, di grande prospettiva e perfetto per lo scacchiere che Max ha ormai da tempo disegnato per il Diavolo (4-3-3). Una mossa per dimostrare la linea ancora, o meglio ritornata comune tra allenatore e società. Salvo colpi di scena e ripensamenti “presidenziali”.