Squinzi: “Acquisti dai rossoneri? Non indebolirei la mia squadra del cuore”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

giorgio squinziA parlare è Giorgio Squinzi, presidente imprenditore del Sassuolo. Ai microfoni della Gazzetta dello Sport, in occasione del convegno della Bagnaia sul confronto tra i giovani e l’editoria, ha rilasciato delle dichiarazioni sulla sua squadra del cuore: il Milan. Proprietario della Mapei e profondo conoscitore di calcio, è molto legato all’ambiente rossonero. Non è legato solo al Milan, ma anche a Massimiliano Allegri: allenatore del Sassuolo nella stagione 2007/2008, anno della storica promozione dalla Serie C1 alla Serie B.

Se fossi Berlusconi confermerei Allegri. Con noi ha fatto molto bene, centrando la promozione dalla C1 alla B. E’ molto preparato ed è in grado di spingere la squadra a superare i momenti più difficili. Lo ha dimostrato anche in questa stagione. Acquisti dal Milan? No, non credo. Non indebolirei mai la mia squadra del cuore. Mapei e Juventus? Il merito è di Marotta, ai tempi della Sampdoria avviò una collaborazione con noi. Quest’anno abbiamo fatto una tripletta: Juventus campione d’Italia, Sassuolo in Serie A e Monaco di Ranieri in Ligue 1”.