Il Faraone si racconta, tra famiglia, Milan e Play Station

Il Faraone, oltre il giocatore: “Adoro la mia famiglia, da sempre tifo Milan e Kakà. E quando gioco alla Play col mio avatar…”


el shaarawy (spaziomilan)Stephan El Shaarawy è l’uomo copertina della rivista ICON presentata ieri presso lo showroom Dolce e Gabbana di Milan e all’interno della stessa troviamo una lunga intervista. Ecco le sue parole: “Adoro la mia famiglia, con i miei parlo tantissimo di tutto, da sempre. E poi mi sostengono, mi supportano in ogni cosa che faccio. Sono presenti, non invadenti. Li ho sempre sentiti vicini. In ogni caso, prima mi ha seguito mio padre e ora mia madre è venuta a Milano per vivere con me. Con mio fratello siamo unitissimi, diciamo complementari: lui studia e io gioco, almeno per il momento. In questo momento, per me, non c’è altro che il calcio. Faccio un lavoro che gli altri fanno per gioco. Per giocare davvero esco con gli amici, qualche ora alla Play Station… Sono presente in tutti i videogames di calcio in forma virtuale. Le prime volte che mi sono comandato in versione virtuale è stato un bell’effetto. Mi giocavo, ero il mio avatar. E quando mi arrivava la palla… Insomma, cercavo di fare un buon gioco. Mi piace molto il soprannome Faraone. Ha una bella storia”.

Tre anni fa, alle finali nazionali con la Primavera, ho fatto un gol che per me era importantissimo e il mio amico Perin ha imitato la posizione dell’airone. Io ero li, ai suoi piedi, e ho fatto quella dell’egiziano da geroglifico. E’ da allora che mi chiamano Faraone. Un sogno degno del mio soprannome? Quello che sto vivendo ora. Sono tifoso del Milan, ancor prima che calciatore. Kakà era il mio mito quando ero solo un tifoso. Forse perché mi hanno spesso paragonato a lui, come giocatore e come persona: anche lui è un ragazzo semplice, pulito, giocatore e come persona così come penso di esserlo io. Quando l’ho incontrato la prima volta, in un’amichevole, a fine partita gli chiesi la maglia e lui me la regalò con un sorriso. Quel sorriso non mi ha più abbandonato, ogni volta che ripenso a quel giorno, lo rivedo. Come in un film. La cresta? Mi piace molto l’idea d’essere preso come modello“.

L’amicizia con Balotelli? E’ nata istintivamente. Subito, appena ci siamo conosciuti. La storia che io e Mario siamo agli antipodi è falsa. E’ un’invenzione dei giornalisti. Mario non è uno come vogliono farlo sembrare: è anche lui un tipo semplice, come me. Siamo due ragazzi molto simpatici! Mi piacciono altri sport come il beach volley, ping pong, tennis ma soprattutto il biliardo, la mia seconda passione. A Milanello ci sono due tavoli e il confronto classico è quello Pazzini-El Shaarawy-Montolivo e spesso vinco io”.

(Fonte: AcMilan.com)




ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl