Kalac: “Lo spareggio Perugia-Fiorentina fu una truffa. Ecco cosa accadde…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

kalac spareggio perugia fiorentina truffa

Stagione 2003/2004: Perugia e Fiorentina si sfidano per un posto in Serie A. Gli umbri in quanto quartultimi classificati nella massima serie, i Viola come sesti nella cadetta. All’andata, il16 giugno 2004, a Perugia vince la Fiorentina 0-1. Al ritorno, il 20 giugno, al Franchi finisce 1-1 con la promozione in A dei gigliati e la retrocessione in B del Perugia. Fin qui nulla di strano. Ma dopo anni arrivano rivelazioni-choc su quel doppio confronto.

A scuotere gli ambienti ci ha pensato dall’Australia l’ex di Milan e del Perugia, Zeljko Kalac, allora estremo difensore degli umbri, che ha dichiarato platealmente come quel play-off fosse combinato.

Secondo il gigante Kalac, infatti, l’arbitro favorì la formazione toscana: “Retrocessi con il Perugia, ovviamente la Fiorentina è un club più importante, mentre noi eravamo piccoli – ha spiegato in un’intervista al sito australiano SportsFan – sarebbe troppo semplice dire che fu scandaloso il modo in cui retrocedemmo. Secondo me la gara fu combinata, perché non potevamo oltrepassare mai la metà campo senza che l’arbitro non ci fischiasse qualcosa. Non potevo crederci“.