La FIFA minaccia il Brasile: “Consegnate gli stadi in tempo o cambiamo città”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Brazil SoccerUltimatum della Fifa alle dodici città brasiliane che ospiteranno i Mondiali di calcio del prossimo anno. Il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, ha minacciato che “se ci saranno ritardi nella consegna degli stadi, potremmo decidere di cambiare sedi entro l’1 agosto prossimo, quando saranno messi in vendita i biglietti”.

La presa di posizione del numero due della Fifa è arrivata dopo la visita allo stadio Mané Garrincha di Brasilia. L’organizzazione mondiale del calcio è preoccupata soprattutto per i ritardi dell’Arena Corinthians di San Paolo. “Diciamo sempre che non è possibile accettare ritardi. Ho bisogno di tempo per verificare tutti gli impianti – ha spiegato Valcke -. La Coppa del mondo è un evento planetario, devono accelerare i lavori. Non è una minaccia, non stiamo pensando di cambiare le sedi: quello potrebbe accadere solo quando non c’è più niente da fare”.

Parole che hanno indispettito i dirigenti del Corinthians. In una nota ufficiale il club ha affermato di “non accettare pressioni”. “Se vogliono toglierci la partita inaugurale della Coppa del mondo 2014, facciano pure”, si legge ancora nel comunicato.