Ciprianetti (ag. FIFA): “Ogbonna e Fabregas? Al Milan non servono”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

leonardo ciprianettiNell’intervista in esclusiva a IlSussisiario.net, l’agente Fifa Leonardo Ciprianetti si è espresso su diverse tematiche che riguardano da vicino il futuro del Milan. Uno dei temi sempre caldi è relativo alla riconferma di Massimiliano Allegri per la prossima stagione sulla panchina rossonera. Altro tema scottante, soprattutto in questo periodo, è il calciomercato: negli ultimi giorni si è parlato insistentemente di Angelo Ogbonna e Cesc Fabregas.

Fabregas è indubbiamente un ottimo giocatore, ma credo che non sia utile al Milan. Soprattutto se non torna quello di un tempo. Attualmente gioca da finto attaccante e questo profilo di giocatore non serve né al Milan e né al calcio italiano. Un discorso diverso sarebbe se tornasse il Fabregas che giocava nell’Arsenal. Nella posizione in cui gioca a Barcellona, non farebbe fare il salto di qualità al Milan. Non vorrei che finisca come Flamini che arrivò a Milano con grandi aspettative mai mantenute. Ogbonna? Secondo me è un giocatore sopravvalutato, non penso sia il difensore giusto per il Milan anche se Prandelli lo convoca costantemente in nazionale”.

Su Allegri e Pazzini: “Allegri? Non credo resti fino a fine contratto, non è un bene avere un allenatore in panchina in scadenza senza la fiducia del presidente. Ha già estimatori importanti. Pazzini? Lui vuole rimanere anche se rischia la panchina l’anno del Mondiale. Secondo me fa bene, anche perché è un attaccante con caratteristiche uniche nel Milan. E poi non è in vendita”.