Tempo di cambiamenti: Barbara Berlusconi vuole dare un nuovo stemma al Milan

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

logo australiaNon c’è dubbio che Barbara Berlusconi stia pian piano entrando sempre di più nel complesso mondo del calcio, attraverso una partecipazione sempre più costante nel “gioiello” gestito dal padre, quel Milan che è il fiore all’occhiello della famiglia Berlusconi dal 1986 e per il quale ha già previsto alcune rilevanti novità.

Lady B, come viene soprannominata la figlia del Cavaliere, avrebbe, infatti, in mente un importante cambiamento legato al brand rossonero. Il quotidiano Tuttosport, infatti, ha rilanciato la notizia della volontà di cambiare nientemeno che lo stemma della società rossonera, ormai un vessillo per tutti i tifosi rossoneri. Barbara avrebbe già contattato degli esperti in materia per elaborare uno stemma che farebbe il suo debutto nella stagione 2014/2015, al posto del classico ovale con la bandiera del comune di Milano, in uso dal 1994. L’idea è quella di creare un nuovo emblema che richiami quello della Football Federation Australia (nella foto in alto), la federazione calcistica del paese dei canguri, dunque con un pallone che domina la scena anche se, ovviamente sulla questione vi è ancora il massimo riserbo.

Del resto, Barbara Berlusconi non è nuova a queste idee “innovative”: non a caso è stata lei la fautrice dello spostamento della sede rossonera, che dopo quarantasette anni abbandonerà Via Turati 3 per trasferirsi in Zona Portello, dunque nelle vicinanze di San Siro, entro la fine di quest’anno. L’idea di fondo dell’iniziativa è quella di creare un vero e proprio ‘Palazzo Milan’, con negozi, ristoranti e sala coppe, il tutto aperto ai tifosi 365 giorni all’anno.