Bojan: “Giocare in Italia è stata un’esperienza più che positiva”

bojan milanIl neo attaccante dell’Ajax, Bojan Krkic, ha affidato al Cadena Cope la sue prime dichiarazioni da giocatore dei lancieri. L’ex attaccante di Roma e Milan è tornato sulla sua esperienza nel calcio italiano: “Non ho parlato né con Zubizarreta né con Tito: con loro non c’è stato nessun tipo problema. Sono molto orgoglioso di quello che ho ottenuto nella mia carriera: ho solo 22 anni e ho ancora tanto tempo per migliorare. Giocare in Italia è stata un’esperienza più che positiva. É sicuramente un calcio molto diverso e non è stato facile adattarsi. Messi? Credo che la sua presenza al Barcellona mi abbia frenato moltissimo. Quando hai il giocatore migliore al mondo in squadra, devi adattarti a giocare in un’altra posizione”.

L’attaccante è in cerca di riscatto dopo due stagioni altalenanti, la prima nella capitale e la seconda a Milano. A Roma, nella stagione 2011-2012, ha giocato 33 partite e siglato 7 reti; nella stagione successiva al Milan, 19 partite e 3 reti. Nei giallorossi non aveva brillato particolarmente, ma i numeri per fare bene erano evidenti. Nell’annata rossonera non sono emerse tutte le sue qualità ma solo le difficoltà di inserimento che hanno reso poco efficace il suo gioco e il suo rendimento. L’Ajax è sicuramente la societá giusta per fare bene e trovare il riscatto che Bojan cerca. La squadra della capitale olandese é giovane ed ambiziosa, le pressioni della piazza non sono elevate e lo spagnolo avrá modo e tempo per ritornare il giocatore che aveva impressionato l’Europa intera ai tempi del Barcellona.