CALCIOMERCATO/ Milan, contatto telefonico Galliani-Giner: il CSKA chiede tempo fino alla sfida col Rubin il 4 agosto: l’affare procede

Honda

UPDATE/3 (17.40) – Honda-Milan, l’affare continua. Mauro Suma, direttore di Milan Channel, canale tematico ufficiale dei rossoneri, ha appena ricostruito la giornata legata al trequartista giapponese: oggi c’è stato un contatto telefonico diretto tra Galliani e Giner, presidente del CSKA: la risposta all’offerta dei rossoneri non è stata un “no secco” ma un “vediamo”, senza motivi economici alla base. La squadra russa ha chiesto tempo perché vuole aspettare il 4 agosto, giorno della sfida contro il Rubin Kazan, prima di liberare il giocatore. Il Milan, quindi, attende ma non si defila.

UPDATE/2 (16.45): Secondo quanto riporta Gianlucadimarzio.com, ci sarebbe stata una telefonata tra Adriano Galliani e il Presidente del CSKA. Quest’ultimo avrebbe riconfermato la volontà di trattenere Honda in Russia, almeno fino al 4 agosto quando ci sarà una sfida importante contro il Rubin Kazan. La questione, dunque, non sarebbe economica, ma tecnica.

UPDATE (16.30): Honda e il Milan si allontanano. Nuovo stop alla trattativa per portare il talentuoso giapponese a Milano: il club russo ha rifiutato l’ultima proposta avanzata dall’Ad rossonero Adriano Galliani, che questa volta avrebbe deciso di stoppare definitivamente la trattativa. (Fonte Gazzetta.it)

Adesso l’accelerazione è davvero quella giusta, decisa ed influente. Honda al Milan, l’affare è quasi fatto: l’accordo è sempre più vicino.

C’è voluta la grande diplomazia di Galliani, la delicatezza, anche negli istanti più difficili e nervosi, dei rossoneri, l’aiuto degli sponsor del giocatore e l’enorme disponibilità e professionalità, soprattutto in campo, del trequartista giapponese che fanno sì che un acquisto così importante sia sulla via della realizzazione. Merito anche del CSKA che dopo settimane di muro ha deciso di scendere leggermente con le richieste, così il Milan ha intravisto il traguardo e messo a segno uno sforzo essenziale facendo salire l’offerta.

Da 3 a 3,5 milioni di euro, questa è la nuova proposta che il Milan, secondo il Corriere dello Sport, avrebbe messo sul tavolo del club russo, a questo punto seriamente tentato di dire sì: 500.000 euro che fanno la differenza. Il sorriso di Galliani, ieri alla Malpensa prima di volare a Monaco con la squadra per l’Audi Cup, non mente: Honda è ad un passo. Importanti le discussioni diplomatiche che Hiro Honda, fratello-procuratore del calciatore, e l’agente FIFA (braccio destro di Bronzetti) De Vecchi non hanno mai smesso di compiere sottotraccia, rispettose ed influenti, fondamentale l’apporto di Umberto Gandini, Direttore dell’Organizzazione Sportiva del Milan, che, grazie ai suoi buoni rapporti con la Russia, è rimasto in contatto col presidente del CSKA Giner riuscendo a strappare un incontro tra le parti.

L’appuntamento, come ha riferito l’ad rossonero, è a Monaco, probabilmente domani: il giorno dell’annuncio? Probabile, possibile, non ancora scontato. Ma intanto Honda, annuncia stamane La Gazzetta dello Sport, è anche disposto a ridursi l’ingaggio (al momento il contratto prevede un quadriennale da 2,5 milioni) pur di vestire presto la maglia del Diavolo. E a questo punto si può cominciare ad immaginare che il giapponese raggiunga la squadra negli USA: la partenza è prevista per il 2 agosto. E’ partito il countdown.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy