Sei qui: Home » Giovanili » Dal settore giovanile con istinto e carisma: ecco chi è Patrick Cutrone

Dal settore giovanile con istinto e carisma: ecco chi è Patrick Cutrone

cutroneCon l’istinto per il goal si nasce e Patrick Cutrone deve averlo impresso nel Dna. L’attaccante dei Giovanissimi Nazionali del Milan è stato uno delle rivelazione della scorsa stagione, non solo come bomber mettendo a segno molte reti importanti, ma anche come trascinatore per i compagni e la squadra. La storia di Patrick alla caccia della rete inizia quando era solo un pulcino, nella squadra di calcio a 5 della Paradiense, società sportiva in provincia di Como dove il giovane talento è nato. Le sue qualità col pallone si fanno subito notare. A soli 7 anni vince con la sua squadra il “Torneo Mascatelli”, conquistando la coppa di miglior goleador e tutte le attenzioni dell’osservatore Luigi Rampoldi, che lo porta tra i pulcini del Milan.

La società rossonera custodisce gelosamente questo diamante grezzo, facendolo crescere sia dal punto di vista della forza fisica che della tecnica. A settembre 2012 tutte le sue potenzialità si rivelano anche al resto degli addetti ai lavori, quando nella finale del “Torneo Gaetano Scirea” segna una doppietta al Barcellona, che poi vincerà 3-2. A febbraio Francesco Rocca lo convoca nell’ under 15, per la doppia gara amichevole contro il Belgio. Anche in quest’occasione Patrick conquista allenatore e compagni, tanto da essere riconvocato più volte tra gli azzurrini. A marzo durante il “Torneo de Marchi”, sigla una tripletta da sogno contro la Germania, un ulteriore segnale che Cutrone ha i numeri per sfondare.

LEGGI ANCHE:  Ziyech al Milan: c'è la notizia in diretta!

La qualificazione alle Final Eight di Chianciano Terme sotto la guida di Walter De Vecchi e il raggiungimento della semifinale contro l’Inter, sono un ulteriore traguardo del giovane campione, che brilla mettendo a segno la rete decisiva per il passaggio del girone contro il Torino. Un anno da incorniciare quello dell’attaccante milanista. Si attende ora di capire se la società vorrà confermarlo tra i giovanissimi o fargli fare una nuova esperienza tra gli allievi di Christian Brocchi. Un’eventualità molto probabile, ma non certa. Una cosa però certamente non mancherà nella prossima stagione di Patrick, il goal.

(Foto AcMilan.com)