De Jong: “Sono quasi al 100%, il tendine d’Achille è più forte di prima. Questa squadra è di Allegri, per il titolo ci siamo anche noi”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

De Jong con El Shaarawy (spaziomilan)Nigel De Jong ha a cuore il bene del Milan ed una voglia pazzesca di ritornare in campo. Il centrocampista olandese, intervistato in esclusiva da Milan Channel, ha fatto il punto sulla sua condizione fisica, passando per gli obiettivi per la prossima stagione fino a spendere importanti parole su Allegri e Balotelli.

“Sto bene, sono felice. Quest’anno sono arrivato a Milanello prima del previsto per lavorare sodo e rientrare il prima possibile. Mi mancava il pallone, i compagni. La mia operazione al tendine d’Achille è stata fatta lo scorso dicembre 2013, il dottore (professor Orava, ndr) che mi ha operato è stato pazzesco, incredibile: ha reso il mio tendine infortunato più forte di prima. La difficoltà era quella di evitare che il tendine fosse troppo in tensione ma ha fatto un grande lavoro, lo stesso che è stato fatto con David Beckham quando era qui a Milano. Sono stato anche in America a fare un mese di riabilitazione e poi ho continuato da solo a Milanello per farmi trovare pronto all’inizio della stagione per il Milan. Non ho mai provato dolore dopo quel Torino-Milan, sono sempre stato sotto osservazione medica ed è andato tutto per il meglio. E’ stato molto bello vedere la squadra così vicina a me e al mio recupero nel corso dei mesi, mentre correvo intorno al campo. Mi hanno fatto sentire come in una famiglia, mi hanno fatto venir voglia di tornare a giocare al più presto.

E ancora: “I miei compagni sono miei amici, siamo un bel gruppo e durante il raduno c’è bisogno di stare tutti insieme. Il nostro gruppo è molto tecnico, un bel mix tra esperienza e qualità, ma dobbiamo migliorare: siamo giovani e dobbiamo lavorare duro in allenamento nelle prossime settimane. In questo momento sono molto vicino al 100% della forma, anche se devo lavorare molto e siamo all’inizio della preparazione estiva. Ho bisogno di giocare, tutti mi stanno aiutando e sono sicuro che le cose andranno bene. Siamo un gruppo talentuoso, possiamo esserci anche noi per lo scudetto. Il Milan ha sempre lottato per il titolo, saremo pronti su tutti i fronti. Faremo quello che il Milan ha sempre fatto, siamo competitivi. Sono conento che Allegri sia rimasto, ne hanno parlato molto in televisione e sui giornali, per me è un buon allenatore. Questa squadra l’ha creata Allegri. Nonostante gli adii di tanti campioni di due stagioni fa si è messo lì a ricostruirla. Balotelli? Deve pensare a passare delle buone vacanze e poi rimettersi in discussione, è un grande giocatore e l’anno scorso ha fatto un campionato straordinario. I tifosi devono avere pazienza perché il Milan tornerò a vincere. Mi sento un po’ il primo acquisto della stagione,  è vero, è importante tornare a giocare per me: ma sono sempre io, Nigel, e darò sempre il 100%. Grazie a tutti, forza Milan”.