Durante (ag. FIFA): “Il Santos non spenderà la cifra richiesta dai rossoneri per Robinho. Toloi e Carlinhos? Non sono da Milan”

Durante FIFANon è un segreto che molti dei più grandi talenti del calcio mondiale vantino la nazionalità brasiliana. Come non è un segreto che il Milan sia affamato proprio di quei grandi talenti sudamericani: di conseguenza, i gioiellini del Brasile non solo sono molto ricercati, ma anche dolcemente corteggiati.

L’obiettivo principale dei rossoneri è (come più volte ribadito), riuscire a piazzare Robinho: che sia al Santos o il Cruzeiro poco importa, quel che più conta è guadagnare da questo passaggio la cifra necessaria per riaprire i giochi e rinforzare la rosa. Il Milan ha puntato i riflettori sul difensore Rafael Toloi del San Paolo e su Carlinhos, laterale sinistro della Fluminense.

A fornire qualche delucidazione a riguardo ci ha pensato l’agente FIFA esperto di calcio brasiliano Sabatino Durante, contattato da ilsussidiario.net: “Toloi non è il giocatore adatto al Milan per rinforzare la difesa. Fa tanti errori durante la partita, è un giocatore di medio-basso livello. Saliamo invece con il terzino sinistro del Fluminense Carlinhos, siamo in una fascia medio-alta. Detto questo ho dei dubbi riguardo a quel ragazzo. E’ un ottimo terzino sinistro, già più conosciuto, però non so onestamente se al Milan potrebbe fare la differenza”.

Queste le parole a proposito della fondamentale cessione di Robinho: “Il Santos non spenderà i soldi che il Milan chiede per Robinho e poi i brasiliani ufficializzeranno l’allenatore dopo la Copa Libertadores e sarà El Tata Martino. Quindi è difficile fare programmi in tal senso. Il Cruzeiro potrebbe già spendere qualcosa di più rispetto al Santos. Comunque il Milan può contare sul grande Galliani. Dopo aver ceduto Pato e Ronaldinho in Brasile , può fare anche un altro miracolo cedendo Robinho. E’ un grandissimo dirigente”.