Introiti Champions: il Milan incassa più di Real e Barça per la stagione 2012/2013

Champions League
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Milan Barcellona BoatengLa Champions League come uno dei migliori innesti economici per le squadre europee. Non c’è dubbio che questo sia un’assioma che più lapalissiano non si può nel mondo del calcio, stante i consistenti introiti derivanti dalla partecipazione alla principale competizione continentale per club.

La Gazzetta dello Sport in edicola quest’oggi ha fatto i conti in tasca alle compagini che lo scorso anno hanno partecipato alla UCL, stilando la classifica dei club che hanno incassato di più. Al primo posto c’è la Juventus, che avrà dalla UEFA poco più di sessantacinque milioni, seguita dalle tedesche Bayern (55 mlioni) e Borussia Dortmund (54,2 mln). Immediatamente giù dal podio troviamo il Milan, che dall’organo presieduto da Platini riceverà 51,4 milioni di euro; club meneghino che precede anche team del calibro di Real Madrid, Barcellona, PSG e Manchester United.

A chi potrebbe chiedersi come sia possibile che i rossoneri siano più in alto di altre squadre che sono andate più avanti nella competizione, rispondiamo che gli introiti relativi alla Champions League non si basano soltanto sulla progressione nel torneo, ma anche sul cosiddetto “market pool“, vale a dire il valore del mercato televisivo nelle varie Nazioni. Nel nostro paese la cifra del market pool ammontava ad ottanta milioni di euro e, dato che solo Juventus e Milan hanno rappresentato l’Italia in Champions, la cifra è stata divisa soltanto tra bianco-rosso-neri, che ne hanno potuto beneficiare a piene mani.