SM ESCLUSIVO/ La cessione di Traoré è ancora ferma, il Milan attende. Ecco qual è il problema…

Traoré (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

traoré milan-sion (spaziomilan)Traoré-Milan, divorzio in sospeso. La storia rossonera del centrocampista maliano classe ’85, infatti, è destinata ad interrompersi dopo un anno pieno di ombre e panchine (più un infortunio). Arrivato a parametro 0 nella scorsa estate, con un contratto fino al 2015, Traoré ha subito manifestato sofferenza e ritardo nell’ambientamento con la Serie A e delle caratteristiche poco compatibili con il livello e le esigenze del Milan: nella stagione appena trascorsa nemmeno 10 presenze (l’esordio ufficiale con il Cagliari a San Siro il 26 settembre 2012), tra cui un’apparizione storica e ricca di fascino in Champions League contro il Barcellona all’andata. Un acquisto bocciato, un giocatore sul mercato.

Ma al momento, secondo indiscrezioni esclusive di SpazioMilan.it, la situazione è completamente ferma: nessuna squadra si è fatta avanti ed il Milan è in attesa di qualche offerta. I rossoneri hanno già fatto sapere a Traoré ed al suo entourage la chiara intenzione di volerlo cedere, attualmente però non si muove niente e nessuno. Nemmeno dalla Francia, nazione che lo ha reso “famoso” col Nancy e che sembra poter essere l’unica, sicuramente la più convincente, in grado di farsi avanti nelle prossime settimane. Mancano gli acquirenti per sedersi al tavolo delle trattative, intanto il maliano si è presentato puntualmente al raduno di Milanello e continua a lavorare con la squadra.

La vicenda è in evoluzione e potrebbe sbloccarsi all’improvviso, il Milan aspetta. Traoré non rientra nei piani societari né tantomeno di Allegri, è pronto a fare le valigie ma sempre più con calma perché l’appeal delle pretendenti tarda ad arrivare. Ma il suo destino è ormai scritto.