Brugnoli (ag. FIFA): “Ljajic aspetta solo il Milan. Per Niang è meglio andare via in prestito”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

niang 2 (spaziomilan)Giorni cruciali e roventi questi che ci apprestiamo a vivere, tra debutto in campionato, fine del mercato ed una qualificazione Champions da conquistare a tutti i costi. Proprio per trattare i temi relativi al calciomercato, il portale ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente FIFA Massimiliano Brugnoli, che ha detto la sua su numerose questioni ancora aperte, da Honda a Ljajic, passando per Kucka, Sakho e Niang.

Senza soldi, però non si cantano messe: ecco, perchè, innanzitutto bisogna battere il PSV: “Decisamente, tali operazioni si sbloccheranno solo con i soldi derivanti dall’accesso in Champions“. Il procuratore, poi dice la sua su come tali proventi eventualmente verranno investiti: “Secondo me si sbloccherà innanzitutto l’affare Honda, col giapponese che arriverebbe subito e non a gennaio. Poi attenzione anche alla situazione di Ljajic, poichè con i soldi “europei” Galliani potrà fare l’offerta giusta per prendere il giocatore, che sta aspettando proprio il Milan“. In quel caso, però, dovrebbe partire un attaccante: “Potrebbe andare via Niang e sarebbe meglio per il ragazzo, che ha bisogno di giocare senza pressioni. Scambio con Kucka? Lo slovacco non aumenta la qualità del centrocampo, però servirebbe a completare la rosa di Allegri“. Per chiudere, la difesa, con il nome sempre caldo di Mamadou Sakho: “E’ sicuramente un ottimo elemento, ma bisognerà vedere a che condizioni il PSG lo lascerà partire. E’ evidente che i transalpini non vorranno perderci dall’operazione“.