Ganz: “Grazie Boateng, è ora che Kakà torni a casa. E Matri…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Parole GanzTre giorni a disposizione di Adriano Galliani per completare la rosa. Tre giorni sono più che sufficienti per il guru dell’ultimo giorno di mercato. Ora, sinceramente ci aspettavamo tutti che dopo il passaggio del turno preliminare di Champions il Milan si sarebbe finalmente mosso sul mercato: ma quanti hanno immaginato Boateng allo Schalke 04 e Alessandro Matri subito in rossonero, il tutto nel giro di una giornata? Credo pochi. E la linea di fondo non è ancora stata tirata, è questo il bello. Infatti, la partenza di Kevin-Prince ha lasciato una falla nella squadra: manca un trequartista e la dirigenza ci sta lavorando. Con l’ennesimo no del CSKA per Honda, ormai la pista dovrebbe essere una sola: Kakà.

Il cuore già sogna un “figliol prodigo” ben riuscito, il campo parlerà. Per ora a parlare di quel che resta dei giorni di mercato rossoneri che si annunciano scoppiettanti ci ha pensato l’ex attaccante del Milan Maurizio Ganz, in esclusiva per IlSussidiario.net. Ganz non si aspettava un’accelerata così potente di Galliani, ma fa i complimenti per l’acquisto di Alessandro Matri: “È un giocatore che mi piace tantissimo, deve credere maggiormente in se stesso ma è un attaccante completo. Potrebbe anche giocare con Balo, sono campioni quindi c’è tutto per poter far bene. I due non avranno certamente problemi”. Poi esprime le sue considerazioni sull’addio lampo di Boateng: “Ha fatto benissimo il primo anno, poi ha deluso le aspettative; però è andato via da campione portando il Milan in Champions League”. Via un trequartista, dovrebbe entrarne un altro. Kakà è l’indiziato numero uno: Ricardo deve tornare a casa, il Milan è la sua casa, lui vuole ritornare a Milano. E speriamo possa farlo. Penso e spero che sta volta possa davvero arrivare, non penso che il Milan voglia lasciarsi scappare un rinforzo importante”.

Favorevole al Kakà bis anche Ganz. Ora tutto dipenderà se Milan, Real e giocatore riusciranno ad accordarsi in questi tre giorni. La situazione è che Ricardo ha ancora due anni di contratto con le merengues da 10 milioni l’anno; il Milan è arrivato ad offrirne 5 l’anno, ma il brasiliano e i suoi portavoce ne richiedono almeno 7.5. Con calma in tre giorni si troverà la soluzione a tutto.